A.A.A. Melfi, svelata a Pietragalla una targa in memoria del Tenente Aviatore Michele De Bonis

Martedì 17 maggio, presso il comune di Pietragalla (PZ), si è svolta la cerimonia di svelamento di una targa marmorea dedicata al Tenente Aviatore Michele De Bonis, Ufficiale Osservatore per l’Artiglieria, morto nell’adempimento del proprio dovere durante la prima Guerra Mondiale a Santa Maria Longa (UD) il 14 Settembre del 1915.


L’evento è stato organizzato dalla Sezione dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia di Melfi (PZ), con l’Amministrazione Comunale della città di Pietragalla e la collaborazione del 32° Stormo dell’Aeronautica Militare di Amendola (FG).


In rappresentanza del Presidente Nazionale, il Gen. S.A. (c) Giulio Mainini, ha partecipato il Presidente Regionale AAA – Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, Colonnello (r) Michele Bettuelli.


Tra le numerose autorità civili e militari intervenute, il Sindaco di Pietragalla, Avv. Paolo Cillis, il Vicario del Prefetto di Potenza, Dott.ssa Ester Fedullo, il Vice Presidente della Giunta Regionale della Regione Basilicata, l’Avv. Francesco Fanelli, S.E.R. Mons. Francesco Sirufo, Arcivescovo di Acerenza, il comandante del 32° Stormo e del Presidio Militare Interforze di Foggia, Colonnello Roberto Massarotto e il Generale di Divisione Aerea Andrea Argieri, Capo di Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea.


Diverse le Associazioni Combattentistiche e d’Arma presenti anche con i propri Labari; tra queste le Sezioni dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia di Melfi, Bari e di Foggia. Erano inoltre presenti alcune scolaresche dell’Istituto Comprensivo “Mario Zotta” di Pietragalla e tantissimi Cittadini.


L’Aeronautica Militare era presente con un picchetto armato e personale proveniente dal 32° Stormo di Amendola.


Dopo un corteo che si è mosso dal Comune per raggiungere Piazza Principe Umberto, la cerimonia è proseguita con la cerimonia dell’alza bandiera, con l’esecuzione dell’Inno Nazionale cantato da tutti i presenti.


A fare da cornice all’evento, la suggestiva piazza dove, il Primo cittadino ha svelato la lapide sulla quale è riportata la seguente epigrafe: “In ricordo del Tenente Aviatore Michele De Bonis Ufficiale Osservatore per l’Artiglieria. Qui nato il 1° marzo 1891. L’Amministrazione Comunale e l’Associazione Arma Aeronautica di Melfi posero. Pietragalla 17 maggio 2022”.

Successivamente ha consegnato la medaglia commemorativa del centenario della 1^ Guerra Mondiale ai familiari del Tenente Michele De Bonis.


Sottolineata dalle note del silenzio il Sindaco di Pietragalla, il Vicario del Prefetto, il Vice Presidente della Giunta Regionale ed un rappresentante provinciale dell’Istituto del Nastro Azzurro dopo la benedizione da parte di Mons. Sirufo hanno deposto una corona d’alloro al monumento eretto tra il 1925 e il 1928 in ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale della città di Pietragalla.


Sono seguiti gli interventi del Colonnello Massarotto, dell’Avv. Cillis, e dell’Avv. Fanelli che hanno evidenziato come sia importante ricordare, con queste iniziative, le indimenticabili gesta compiute da chi, come il Ten. De Bonis, in maniera drammaticamente violenta, ha sacrificato il bene supremo della vita nell’assolvimento del proprio dovere per la propria Patria, affinché questi uomini valorosi non siano mai dimenticati e continuino a rappresentare un esempio, oltre che per i militari dei nostri giorni, anche per le nuove generazioni.


Successivamente, un lungo corteo ha raggiunto la Chiesa Madre di San Nicola, dove S.E.R. Mons. Sirufo ha celebrato una messa in suffragio dell’eroico Aviatore.

Al termine della Messa da parte di un Ufficiale pilota del 32° Stormo è stata data lettura della Preghiera dell’Aviatore.


È seguito l’intervento del Presidente della Sezione AAA – Aviatori d’Italia, 1° Aviere (c) Luigi Lorusso che, con un appassionato e commosso ricordo, ha commemorato la figura del Tenente Aviatore De Bonis, ricordandone ed evidenziandone le sue doti militari, la passione, lo spirito di sacrificio e l’altruismo. Ha inoltre sottolineato la solennità dell’evento e l’importanza di tenere sempre viva la memoria storica dei Caduti nell’assolvimento del proprio servizio a difesa della Patria, auspicando che la memoria del Tenente De Bonis possa servire da stimolo ed esempio alle nuove generazioni, perché i valori che lo hanno ispirato nella sua vita sono ancora oggi quanto mai importanti ed attuali.


A margine della cerimonia, il Colonnello Bettuelli ha ribadito i legami di solidarietà tra vecchie e nuove generazioni e condiviso gli scopi dell’associazione, costituita da soci in servizio e in congedo che con il proprio operato rinnovano quotidianamente le migliori tradizioni aeronautiche, facendo sì che il legame tra il passato e il presente sia reso sempre più indissolubile. Il Presidente Bettuelli infine, ha espresso un pensiero molto grato all’Amministrazione Comunale di Pietragalla e alla Sezione di Melfi, per aver voluto dedicare al Tenente De Bonis un momento così significativo per quanti di Lui hanno solo sentito parlare e ne sentiranno in futuro ancora parlare.




349 visualizzazioni0 commenti