Il progetto “Benvenuti a bordo”

Una straordinaria esperienza per molti giovani appassionati di aeronautica e del volo.

Sin dai primi giorni della sua costituzione il Nucleo Bonate Sotto della Sezione di Bergamo dell’A.A.A. - Aviatori d'Italia, si è interrogato su cosa e come fare per avvicinare le giovani generazioni al mondo aeronautico. Le prime idee nate durante le varie riunioni in videoconferenza erano davvero tante e diversificate.


La chiave di svolta si è trovata nello Statuto, all’art. 2 dove vengono descritte le finalità dell'Associazione. Ad un certo punto, infatti, si è pensato di soffermarsi sull’insieme degli obbiettivi che l’Associazione si pone di traguardare. La parola chiave è stata la… Mission!


"Mantenere vivo l’amor di Patria, il culto della bandiera e dell’onore, tramandare il patrimonio culturale e spirituale dell’Aeronautica Militare. Custodire e divulgare le tradizioni aviatorie, promuovendo iniziative per informare ed orientare i giovani verso tutto il mondo aeronautico e spaziale. Promuovere e sostenere studi sul mezzo aereo e la ricerca storica, condividendo la realtà e la vita aeronautica di ieri, di oggi e di domani"


Stimolati dai concetti espressi nella missione, l'idea piano piano ha iniziato a prendere forma e, bozza dopo bozza, finalmente, si è concretizzato il progetto “Benvenuti a Bordo”.


Un progetto che da subito appariva giovane, fresco, accattivante e, soprattutto, alla portata delle giovani generazioni. Ma si sa, un progetto rimane tale se non lo si condivide con le realtà del territorio. Ed ecco che allora è stato presentato a due centri estivi locali. I primi a mostrare interesse sono stati gli organizzatori del centro estivo della Parrocchia di Bonate Sotto, dove il Nucleo dell’A.A.A. ha sede, i quali con grande entusiasmo lo hanno subito calendarizzato per l’intero periodo di durata del centro estivo come nuova attività di laboratorio indirizzata ai ragazzi e ragazze di 3^ media e 1^ e 2^ superiore. E così nel mese di giugno i Soci e gli organizzatori del centro estivo hanno lavorato in stretta sinergia per mettere a punto il progetto e adattarlo alle fasce d'età dei ragazzi.


Il progetto è stato ufficialmente avviato il 6 Luglio e il gruppo di ragazzi e ragazze (20/25 unità complessive) si è trovato impegnato, per le quattro settimane successive, in attività di laboratorio aeronautico che prevedevano la presentazione delle attività dell'Aeronautica Militare in materia di difesa dello spazio aereo nazionale, brevi nozioni di volo, la presentazione della Pattuglia Acrobatica Nazionale - Frecce Tricolori e l’attività di recupero e soccorso con i velivoli HH-139 dell’Arma Azzurra. In attività di laboratorio, inoltre, il gruppo è stato impegnato nella realizzazione di due strumenti per la meteorologia, il barometro e il pluviometro, realizzati con materiali di riciclo.


L’attività si è svolta con il supporto di materiale multimediale confezionato ad hoc dai Soci del Nucleo Bonate Sotto dell’A.A.A. - Aviatori d'Italia.


Il progetto ha previsto anche attività dedicata al simulatore di volo. Nella terza settimana, infatti, i giovani hanno sperimentato con grande interesse l'attività di volo con i velivoli HH-139 e MB-339.


La quarta settimana è stata poi coronata dalla visita organizzata presso l'aeroporto di volo a vela di Valbrembo dove i giovani hanno visitato gli hangar, accompagnati dal comandante, da un istruttore e da uno studente di 17 anni, Leonardo Ravasio dell'Istituto Aeronautico “Antonio Locatelli” di Bergamo e stagista nello stesso aeroporto. Una visita che ha entusiasmato e affascinato tutti i ragazzi e le ragazze che hanno vissuto momenti davvero unici.


Alla fine della visita c’è stato anche un momento di svago per i giovani e per gli accompagnatori che hanno potuto fare un tuffo in piscina, messa a disposizione dall'organizzazione dell'Aeroporto!


È poi arrivato il momento dei saluti finali, con la consegna a tutti i giovani dell'attestato di partecipazione al progetto aeronautico “Benvenuti a Bordo”.


Il ringraziamento dei ragazzi per questo percorso è stato unanime, così come è stata corale l’esortazione agli organizzatori affinché venga proposto anche per i prossimi anni.


È stata un’esperienza che ha decisamente arricchito i giovani partecipanti, dando loro la possibilità di avvicinarsi al mondo aeronautico e di conoscere gli Aviatori d’Italia e l’Arma Azzurra. Ma ha fatto anche capire ai Soci del Nucleo Bonate Sotto dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia che la strada intrapresa può diventare terra fertile per far germogliare nuove generazioni di appassionati aviatori.


A conclusione di questa straordinaria esperienza, si vuole ringraziare il Presidente Nazionale dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia Gen. S.A. Giulio Mainini per il sostegno e le espressioni di plauso, il Gen. S.A. Maurizio Lodovisi Direttore del Dipartimento delle Attività Aeronautiche della Presidenza Nazionale dell’Associazione e il Presidente della Sezione di Bergamo, M.llo Bruno Saccone, che sin da subito ha incoraggiato tutti i Soci del Nucleo a rendere realtà il progetto “Benvenuti a Bordo”. Un ringraziamento anche al Team Comunicazione della Presidenza Nazionale per aver seguito le fasi di svolgimento del progetto e la pubblicazione di news e post sul sito web e sui profili social della Presidenza Nazionale dell’A.A.A. - Aviatori d'Italia.


In considerazione del successo e del grande coinvolgimento dei ragazzi che hanno avuto la possibilità di partecipare, il progetto “Benvenuti a Bordo” il prossimo anno si evolverà in “Benvenuti a Bordo - Campo Scuola Giovani Aviatori” e sarà inaugurato dal Direttore del Dipartimento per le Attività Aeronautiche, il Gen. S.A. Maurizio Lodovisi.


Dopo le meritate vacanze la macchina organizzativa del Nucleo Bonate Sotto si attiverà per l’organizzazione del nuovo progetto affinché possa essere presentato in tempo utile alla Presidenza Nazionale dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia.


Buone vacanze a tutti!



223 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti