top of page

CESMA - Seminario A/I: i video degli interventi sul Canale YouTube A.A.A. - Aviatori d’Italia

Il 7 giugno presso la Casa dell’Aviatore a Roma il CESMA, Centro Studi Militari Aeronautici dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia ha proposto un nuovo convegno sull’A/I, intitolato “Artificial Intelligence (AI) Autonomous Surveillance, Automatic Target Recognition & Teams of Autonomous Vehicles”, introdotto dal Direttore del CESMA Gen. Isp. Capo (c) Pietro Finocchio e moderato dall’Ing. Alessandro Zacchei e dal Gen. S.A. (r) Giuseppe Marani.


Obiettivo del seminario, quello di approfondire alcuni casi d’uso d’interesse per il mondo della Difesa con evidenti ricadute dual use: un approccio pragmatico e realistico sull’utilizzo di tecnologie di Machine Learning (ML) e di Deep Learning (DL), valorizzando l’attività di ricerca compiuta dai poli universitari e dalle startup esistenti all’interno del territorio nazionale e basandosi sull’esperienza consolidata delle aziende di settore con l’apertura di un confronto continuo e sistematico con la Difesa, consapevole delle esigenze e dei gap capacitivi che emergono dai teatri operativi in cui si trova ad operare per adempiere al suo ruolo istituzionale.


Sono state analizzate le modalità con cui impiegare tecniche di Artificial Intelligence su piattaforme unmanned al fine di incrementare ed automatizzare le capacità di surveillance e target recognition. L’algoritmo “intelligente” A/I non può sostituirsi al decision maker “umano”, ma può essergli di ausilio nell’estrazione dell’informazione “utile” da significative quantità di dati “grezzi” fornite dalla sensoristica.


I Professori Christian Micheloni e Niki Martinel del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche dell’Università di Udine nel loro intervento “Organizzazione e riconfigurazione automatica di insiemi cooperativi di sistemi unmanned: un nuovo paradigma innovativo basato su algoritmi di intelligenza artificiale” si sono concentrati sui possibili sviluppi sulle reti neurali artificiali, le soluzioni di deep learning.


Il Prof. Vito Pascazio del Dipartimento di Ingegneria delle Telecomunicazioni dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” ha approfondito le “Tecniche di AI per ottimizzare il processo di automatic target recognition nella elaborazione dei dati ISR” dando particolare risalto alle reti neurali convoluzionali (CNN).


Il Col. Roberto Del Vecchio ed il Ten. Col. Roberto Diana dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare – 3° Reparto hanno presentato nel loro panel “Pianificazione dello strumento aerospaziale, dall’informazione alla comprensione: sinergie tra intelligenza umana ed artificiale per un nuovo paradigma di “Airborne ISR” il punto di vista dell’A.M., con un diverso paradigma che prende in considerazione il rischio di importare i bias dell’intelligenza umana e la difficoltà intrinseca dell’I/A nella gestione delle “eccezioni”, focalizzandosi sul ruolo dell’intelligenza umana nell’orientare il ciclo.


Il T. Col. Vito Marra, Capo Sezione Sviluppo Concetti dell’Ufficio Innovazione Esercito - 3° Reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito, nell’intervento “La Campagna di sperimentazione su Robotics and Autonomous Systems (RAS) dell’Esercito Italiano: caratteristiche del progetto e opportunità per la componente terrestre”, ha portato il punto di vista dell’Esercito Italiano nell’impiego delle tecnologie di Autonomia e Intelligenza Artificiale applicata ai sistemi unmanned, con la Campagna di Sviluppo Concettuale e Sperimentazione (CD&D).


Il punto di vista della Marina Militare è stato rappresentato dal C.V. Andrea Quondamatteo, Capo Ufficio Pianificazione Generale dello Strumento Marittimo con il C.V. Enrico Vignola, Capo Ufficio Spazio e Innovazione Tecnologica – 3° Reparto dello Stato Maggiore della Marina: nell’intervento “Il punto di vista della Marina Militare sull’impiego multidomain dei sistemi unmanned finalizzati all’autonomous surveillance e all’automatic target recognition” si è parlato di APR, Policy Underwater e integrazione di UxV nella partecipazione della MM al NATO Maritime Unmanned System Initiative (MUSI), progetto di Smart Defense NATO ASW Barrier, Polo Nazionale della Subacquea e London Tech Bridge.


La registrazione video dell’evento è disponibile in otto parti sul canale YouTube dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia. Nei prossimi giorni saranno pubblicati, “a puntate”, sui nostri canali Social. Anche stavolta, da non perdere!


Segui il nostro canale YouTube www.youtube.com/c/assoaeronautica/videos




112 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page