top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Afragola, conferenza sulla storia del volo e dell’Aeronautica Militare

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Afragola si tinge d’Azzurro per il Centenario dell’Aeronautica Militare


Martedì 2 maggio, presso il Teatro Comunale "Gelsomino" di Afragola, si è tenuta la conferenza "La storia del volo e dell'Aeronautica Militare dalle prime imprese aviatorie ai nuovi domini dell'aerospazio e cyberspazio".


L'iniziativa, organizzata dalla Sezione di Afragola (NA) dell'Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d'Italia, si inserisce nel quadro delle celebrazioni del Centenario della costituzione dell'Aeronautica Militare come Forza Armata autonoma.


Un interessante simposio storico che ha ripercorso insieme ad esperti del mondo militare e accademico, le fasi più significative di questi cento anni di storia aeronautica. Partendo dal grande sogno di Leonardo Da Vinci sulla possibilità che l'uomo potesse volare - considerando il volo non come un processo misterioso e quasi magico, alla stregua degli scienziati dell'epoca, ma come un'impresa riproducibile con una giusta meccanica – si è passati all'impresa dei fratelli Wright, ai pionieri del volo, alle prime trasvolate, ai primati e ai sorprendenti sviluppi del mezzo aereo dagli inizi del '900, fino ad arrivare al ruolo e alle capacità che l'Aeronautica Militare è in grado di esprimere oggi in ambito nazionale e internazionale con lo sguardo rivolto ai nuovi domini dell'aerospazio e del cyberspazio.


All'evento hanno preso parte autorità civili e militari ed una nutrita rappresentanza di studenti delle scuole secondarie di secondo grado, segnatamente, degli istituti: Liceo Scientifico F. Brunelleschi, ITS C. A. Dalla Chiesa, ISIS E. Sereni di Afragola e una delegazione del Liceo E. Morante di Napoli-Scampia.


A fare gli onori di casa il Sindaco di Afragola Prof. Antonio Pannone ed il Presidente della Sezione cav. Roberto Russo che hanno accolto l'On. Pina Castiello, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Gen. B.A. Luigi Casali, Comandante l'Accademia Aeronautica, il Presidente regionale A.A.A. – Aviatori d’Italia Campania, Brig. Gen. in congedo Giovanni Martino Palermo - accompagnato dal Presidente della Sezione di Capua - i Comandanti e i rappresentanti degli Enti dell'Aeronautica di stanza in Campania, i Dirigenti scolastici, i docenti e gli studenti.


Ad aprire l'incontro un coro di voci bianche della scuola Giardino d'Infanzia che ha emozionato la platea cantando il nostro Inno Nazionale, mentre sullo sfondo scorrevano le immagini delle Frecce Tricolori che sorvolavano come in un grande abbraccio l'Italia intera.


A seguire, i saluti istituzionali del Presidente di Sezione cav. Roberto Russo, del Sindaco e del Sottosegretario di Stato, che hanno rimarcato la solennità della storica ricorrenza e la notevole importanza dell’iniziativa che coniuga in sé diverse finalità, da quelle celebrative a quelle valoriali, da quelle storico culturali a quelle di orientamento per i giovani affinché intravedano il proprio futuro negli affascinanti campi dell’aeronautica e dell’aerospazio.


Il simposio, moderato dal Presidente di Sezione, è stato articolato in tre parti: la prima di natura prettamente storica a cura del prof. Vincenzo Cuomo, storico militare, che ha ripercorso le tappe fondamentali dalle origini del primo mitologico volo di Icaro, ai fratelli Wright e alle imprese aviatorie dagli inizi del '900 ai giorni nostri; la seconda sulla meteorologia e l'aerospazio tenuta dal Tenente Colonnello Daniele Mocio del Reparto Spazio dello Stato Maggiore Aeronautica, che ha incuriosito e catturato l'attenzione dei ragazzi parlando dell'evoluzione dello strumento aerospaziale, delle missioni spaziali dei nostri astronauti e di alcuni aspetti e curiosità sulle previsioni meteo; la terza sezione, curata dal Gen. B.A. Casali, si è sostanziata in un vero e proprio focus sulla mission dell'Arma Azzurra, sulle attività quotidiane che svolge in tutti i suoi impieghi, dai teatri operativi all'estero, all'azione silenziosa in Italia al servizio del Paese, 24 ore su 24 senza soluzione di continuità, attraverso la difesa dei cieli, l'intervento in caso di calamità naturali, i trasporti sanitari urgenti - in sintesi su tutti gli obiettivi di una Forza Armata giovane e dinamica, una grande squadra, composta da uomini e donne che contribuiscono con fierezza alla sicurezza e difesa del nostro Paese; in una continua evoluzione dello strumento aereo e fino al dominio della dimensione aerospaziale, con la costante ricerca di un equilibrio stabile tra passione, professionalità e tecnologia.


Grande interesse ha suscitato nei giovani studenti anche l'esperienza raccontata da un giovane ingegnere aerospaziale, il S. Ten. Lorenzo Comelli, che ha illustrato come un gruppo di frequentatori dell'Accademia, dopo aver superato tutte le stringenti fasi selettive della competizione CanSat, promossa dalla “American Astronomical Society”, hanno avuto accesso alla fase finale che si è svolta presso la “Virginia Polytechnic Institute and State University” (Virginia Tech) di Blacksburg nell'anno appena trascorso.

La prova è consistita nel lancio di un oggetto a forma di lattina assemblata con lo scopo di minimizzare i limiti connessi al peso, alla struttura e al costo dei materiali impiegati. Un’esperienza eccezionale per i frequentatori che hanno avuto modo di confrontarsi con realtà accademiche provenienti da tutto il mondo (dei 49 Team arrivati all’ultima prova, dei quali 4 provenienti dall’Europa, soltanto 23 sono riusciti effettivamente ad effettuare il lancio e tra questi il Team congiunto dell’Accademia Aeronautica e dell’Università degli Studi di Napoli Federico II - UNINA).


Molto seguito anche il briefing di orientamento e informazione tenuto dal T. Col. Massimiliano Silvano dell'Ufficio Concorsi dell'Accademia Aeronautica sulle modalità di ingresso in Aeronautica Militare e sulle varie offerte formative, partendo dal concorso per l'ammissione all'Accademia Aeronautica, all'arruolamento come Maresciallo oppure Volontario in Ferma Iniziale.


I lavori sono stati intervallati dalla proiezione di avvincenti ed emozionanti video a tema che hanno particolarmente entusiasmato tutti i partecipanti.


L'evento, molto apprezzato dagli studenti e docenti intervenuti, che hanno avuto la possibilità di conoscere le origini, la storia e gli obiettivi futuri della gloriosa "Arma Azzurra", si è concluso con la consegna da parte dell'On. Castiello e del Sindaco Pannone del gagliardetto che riproduce fedelmente il gonfalone della Città di Afragola al Gen. Casali, al T. Col. Mocio e al Prof. Cuomo, mentre il Presidente Russo ha donato alle predette autorità, ai dirigenti scolastici dott.ssa Daniela Costanzo, dott.ssa Giovanna Mugione, dott. Giuseppe Cotroneo e agli amministratori della Gabbianella e della società Costrame, sponsor dell'evento, la moneta commemorativa fior di conio realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per celebrare il Centenario dell'Aeronautica racchiusa in un elegante e personalizzato espositore.


Il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. – Aviatori d’Italia, nel complimentarsi vivamente per la splendida iniziativa, ringrazia il Presidente della Sezione di Afragola, Cav. Roberto Russo, per aver condiviso la notizia!





490 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page