top of page

A.A.A. - Aviatori d'Italia, il Nucleo di Urgnano (BG) festeggia i suoi primi 30 anni di attività

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Sabato 6 e domenica 7 aprile si sono svolte a Urgnano (BG) le celebrazioni per il 30° Anniversario della fondazione del locale Nucleo dipendente dalla Sezione A.A.A. - Aviatori d'Italia di Bergamo intitolata alla “3 M.O.V.M. Magg. Pil. Antonio Locatelli”. Il Nucleo di Urgnano, guidato dal Capo Nucleo 1° Aviere VAM Gianluigi Di Bartolo, ha traguardato i suoi primi 30 anni di attività promuovendo costantemente iniziative legate alla divulgazione della cultura aeronautica sul territorio, avendo sempre lo sguardo rivolto verso le giovani generazioni e il futuro.


Le celebrazioni hanno avuto inizio Sabato 6 aprile con l'apertura del Villaggio Azzurro presso la Sala d'Armi della Rocca Viscontea dell’XI Secolo, dove hanno trovato posto tre simulatori di volo e diversi cimeli a carattere aeronautico. Presente anche una delegazione composta dagli allievi del “Campo Scuola Giovani Aviatori” che hanno accolto i visitatori e illustrato loro il “Progetto Benvenuti a Bordo”.



Domenica 7 aprile, alla presenza del Sindaco del Comune di Urgnano, Marco Castoldi, la manifestazione è entrata nel vivo dei festeggiamenti con lo sfilamento di tutte le rappresentanze verso la Chiesa di Urgnano. Insieme al Capo Nucleo Di Bartolo, le delegazioni della Sezione di Bergamo (rappresentata nell’occasione dal Vicepresidente Ten. Sergio Iverardi) unitamente a tutti i suoi 12 Nuclei dipendenti, della Sezione di Treviglio, Sarnico e Caravaggio. Presenti anche le delegazioni delle altre Associazioni Combattentistiche e d'Arma del territorio.


A sottolineare l’importanza della splendida manifestazione, la partecipazione del Vicepresidente Nazionale A.A.A. - Aviatori d'Italia, Dott. Antonio Maurizio Pellegri (che ricopre anche l’incarico di Presidente della Sezione di Caravaggio), e del Presidente regionale per la Lombardia, Maresciallo Luigino Costa.


Al termine della funzione religiosa, il corteo ha raggiunto il monumento agli Aviatori dove si è tenuta la cerimonia dell'Alzabandiera e la deposizione della corona d'alloro.


Il corteo ha poi fatto ritorno alla Rocca Viscontea, dove si sono tenute le allocuzioni delle autorità intervenute.

 

Ringraziamo la Sezione di Bergamo per aver condiviso la notizia con il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia

 



151 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page