top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, con gli studenti per l'Aeronautica Militare

Aggiornamento: 25 feb

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata

 

Fornire agli studenti degli Istituti Superiori di secondo grado una valida divulgazione della “Cultura Aeronautica” e dei percorsi professionali che si aprono ai giovani dopo il conseguimento del diploma, rappresenta da sempre per l’Aeronautica Militare, uno strumento fondamentale per far conoscere le sue tradizioni, i suoi valori e le sue capacità.

 

In tale ambito l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, con le sue strutture centrali e periferiche, sin dallo scorso anno, ha intrapreso svariate attività di collaborazione con numerosi Istituti scolastici, che si sono protratte nel tempo in modo encomiabile che stanno permettendo a centinaia di studenti di aprire una finestra sul mondo aerospaziale e le opportunità professionali che l’uniforme Azzurra offre ai giovani.

 

Giovedì 22 febbraio, su richiesta della Dirigente scolastica dello storico Istituto Scientifico “G. Battaglini” di Taranto, Dott.ssa Patrizia Arzeni, si è svolta una conferenza di orientamento rivolta agli studenti, tenuta dal Presidente della Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, nonché Relatore per la provincia di Taranto, Colonnello (ca) Giuseppe Trani. All’incontro hanno partecipato in presenza i rappresentati di classe e da remoto le classi terze, quarte e quinte dell’Istituto.

 

Dopo una prima fase di approccio con gli studenti in cui è stato illustrato il compito principale della Forza Armata, la “Difesa Aerea”, il Relatore ha illustrato gli altri principali compiti dell’Aeronautica Militare, quali: la “Ricerca e Soccorso”, il “Trasporto Sanitario e Umanitario”, passando poi per lo “Spazio” e al “Cyberspazio”. Successivamente, il Col. Trani ha illustrato le professionalità coinvolte nel lavoro che quotidianamente svolge il personale dell’Aeronautica Militare, descrivendo i percorsi per l’ingresso nella Forza Armata attraverso l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli (NA), la Scuola Marescialli di Viterbo e la Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare di Taranto.

 

Nell’occasione è stata focalizzata l’attenzione sul prossimo concorso per l’ammissione ai Corsi Normali presso la Scuola Marescialli di Viterbo, che sarà bandito dalla Forza Armata presumibilmente tra il mese di marzo e aprile 2024, al termine dei quali i frequentatori conseguono la Laurea di primo livello.

 

All’evento, moderato dalla prof.ssa Maria Grazia Cuppone, Docente di Lingua e Cultura Inglese con Funzione Strumentale per il Percorso per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento (PCTO), hanno preso parte anche gli Avieri Scelti, Gessica Doretto e Giovanni Lombardi, frequentatori presso la Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare (SVAM) di Taranto - 24° Corso propedeutico per l’immissione nel Servizio Permanente Effettivo.

 

Significativa è stata la loro testimonianza. Con il loro intervento, oltre a raccontare le motivazioni che li hanno spinti ad intraprendere la carriera militare, hanno trasmesso all’uditorio - che li ha lungamente applauditi - l’entusiasmo e la passione che le Donne e gli Uomini dell’Aeronautica Militare mettono a disposizione del Paese, custodi delle tradizioni, dei valori e dei nobili ideali che ancora oggi, dopo 100+1 anni sono sempre vivi e tramandati a beneficio delle future generazioni.

 

L’aviere Scelto Doretto ha risposto alle domande poste dalla moderatrice: cosa comporta essere donna in una Forza Armata popolata da più uomini? “Essere donna comporta uguaglianza e parità rispetto al sesso maschile. Le Forze Armate sono state aperte anche alle donne, non ci sono posti riservati, ambo i sessi concorrono ai concorsi per i numeri di posti messi a concorso, non si concorre per numeri specifici. Siamo uguali, siamo perfettamente alla pari. Che emozione si prova a indossare la divisa? “È un’emozione sempre molto forte. È quella che almeno nel mio caso cresce sempre molto forte e cresce con la specializzazione che ci caratterizza e che ti consente di svolgere un lavoro che più si attaglia a quelle che sono le passioni individuali”.

 

La Professoressa Cuppone e gli studenti hanno manifestato grande entusiasmo e apprezzamento per l’attività svolta, rivolgendo un caloroso applauso ai Relatori.

  

Per richiedere informazioni riguardo lo svolgimento delle conferenze presso gli Istituti scolastici di Puglia e Basilicata scrivere a: pugliabasilicata@assoaeronautica.it



570 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page