top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia regione Puglia conferenza sui cento 100 anni dell’Aeronautica Militare

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Mercoledì 26 aprile, grazie al supporto e all’intermediazione del Presidente della Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia di Bari, Tenente Colonnello (r) Massimo Montefusco, e della Professoressa Mariagrazia Ancona, l’Istituto Tecnico Tecnologico “Euclide - Caracciolo” di Bari ha ospitato la conferenza sui “100 anni dell’Aeronautica Militare”, tenuta dai relatori della Presidenza Regionale dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, Generale di Brigata Aerea (c) Vitantonio Laterza e il Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro.


L’attività, dedicata a circa 100 studenti delle quinte classi degli indirizzi di studio “Aeronautico”, “Costruzioni” e Logistica, si inserisce nel quadro delle iniziative legate al Centenario della Forza Armata, organizzate dalla Presidenza regionale dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia di Puglia e Basilicata. Attraverso questa esperienza, i giovani studenti hanno potuto approfondire la conoscenza dell’Aeronautica Militare e dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia.


Ad accogliere i Soci dell’Associazione, la Dirigente Scolastica, Professoressa Giovanna De Giglio che, dopo aver rivolto un saluto di benvenuto ed un ringraziamento ai rappresentati dell’Associazione Arma Aeronautica, ha invitato gli studenti ad ascoltare con molta attenzione quanto di lì a poco sarebbe stato enunciato, in considerazione del prestigioso traguardo dei cento anni raggiunto dall’Aeronautica Militare.


Il T. Col. (r) Montefusco ha evidenziato gli eventi programmati per l’anno 2023 connessi alle celebrazioni del centenario della Forza Armata. I relatori, supportati da un briefing e dei brevi video, ripercorrendo la timeline storica degli eventi più significativi di questi cento anni, hanno trattato temi come “La nascita dell’aviazione: dal sogno del volo ai fratelli Wright e ai pionieri del volo italiani”, “I primati e le trasvolate”, “Il dopoguerra e l’adesione alla NATO”, “L’impiego del mezzo aereo nelle missioni internazionali”, “L’esperienza aerospaziale” con il riferimento al Gen. Luigi Broglio così come gli astronauti che hanno preso parte alle missioni spaziali, da Maurizio Cheli a Roberto Vittori fino a Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti, senza dimenticare le operazioni di ricerca e soccorso in favore delle popolazioni colpite da calamità naturali in Italia e all’estero per poi passare all’innovazione del mezzo aereo per concludere con il ruolo e alle capacità che l’Aeronautica militare è in grado di esprimere oggi in ambito nazionale ed internazionale, con uno sguardo rivolto ai nuovi domini della dimensione aerospaziale e cyber.


Sono state inoltre illustrate agli studenti le modalità con cui l’Aeronautica Militare interviene in caso di disastri naturali, come provvede alla difesa dei cieli nazionali (ed anche extra-nazionali), come procede quando si devono soccorrere cittadini ammalati e bisognosi di cure, utilizzando velivoli militari per trasferirli rapidamente, oppure come la Forza Armata effettua il trasferimento di malati colpiti da virus infettivi senza alcun rischio (trasferimento in biocontenimento).


Al termine del suo intervento il Gen. Laterza ha ricordato ai giovani il motto dell’Aeronautica Militare VIRTUTE SIDERUM TENUS (Con Valore verso le Stelle), incoraggiandoli a non fermarsi davanti alle tante sfide che saranno chiamati ad affrontare, perché solo così, ha spiegato, potrete raggiungere gli obiettivi e realizzare i vostri desideri.


L’evento è stato molto apprezzato da parte degli studenti e dei docenti che hanno partecipato con molto interesse all’iniziativa, desiderosi di conoscere i vari aspetti delle professionalità aeronautiche, rivolgendo al termine numerose domande.


Particolarmente interessante e stimolante per gli studenti è stato l’intervento del Dott. Giancarlo Sacrestano, storico di ASSOARMA e Socio della Sezione di Brindisi, che ha ricordato i tragici eventi che tra il 1940 e il 1945 hanno visto protagonista la popolazione e la città di Bari che, durante l'ultimo conflitto mondiale fu teatro di violenti bombardamenti che causarono l'esplosione di numerose navi, ingenti danni all'abitato e la perdita di un numero elevato dei suoi figli migliori. La popolazione, sempre distintasi per l'eroico coraggio, offrì in particolare ammirevole prova di entusiastica adesione agli ideali di giustizia e libertà quando, con intervento deciso ed ardimentoso, unendosi ad un nucleo di militari, impedì dopo ore di violenti scontri che le truppe tedesche portassero a termine la prevista distruzione del porto. Eventi per i quali il Presidente della Repubblica Mattarella ha conferito alla città di Bari nel 2006 la Medaglia d'Oro al merito civile.


A chiusura dell’incontro, il T. Col. Montefusco ha fatto dono alla Prof.ssa De Giglio del gagliardetto della Sezione di Bari, mentre il Gen. Laterza, a nome del Presidente Regionale dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia, Col. (ca) Michele Bettuelli, ha consegnato il calendario del Centenario dell’Arma Azzurra e il poster delle Frecce Tricolori, ringraziandola per l’opportunità di far conoscere agli studenti l’Aeronautica Militare e l’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia.


Con questo progetto, l'Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia, attraverso le Presidenze regionali contribuisce alla diffusione tra i giovani della conoscenza dell'apporto che l'Aeronautica Militare ha fornito e fornisce, con grande professionalità, senso del dovere e spirito di sacrificio, a difesa degli interessi nazionali e, soprattutto, della serena convivenza e operosità di tutti i cittadini italiani e di quelli dei Paesi aderenti alla Nato.




155 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page