top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di Firenze, visita del Gen. S.A. Silvano Frigerio

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Visita del Comandante delle Scuole A.M. / 3^ Regione Aerea (CSAM/3^ R.A.) all’Esposizione permanente “Sulle Ali della Memoria – Storie di Intrepidi e Valorosi Aviatori Toscani” e alla sede della Sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Firenze presso l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ISMA).


Mercoledì 11 ottobre il Comandante del CSAM/3^ R.A., Gen. S. A. Silvano Frigerio, accompagnato dal Gen. B.A. Giovanni Francesco Adamo, Comandante dell'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, ha visitato la mostra "Sulle Ali della Memoria" allestita all'ISMA in occasione del Centenario dell'Aeronautica Militare.


La Mostra, promossa dalla Sezione A.A.A. – Aviatori d’Italia di Firenze e organizzata in collaborazione con il Comando dell'ISMA, è stata curata dalla Signora Wilma Chiarini Naldini, Presidente ANFCMA di Firenze con una squadra di Soci che si sono dedicati con passione ed entusiasmo a questa riuscitissima impresa. Si tratta di una Mostra evocativa della storia del volo in Toscana e a Firenze. Una regione ed una città che si possono definire due culle della nostra Aviazione. A Firenze si svolse nel 1910 la seconda manifestazione aerea italiana, da Orbetello partirono le trasvolate atlantiche, a Pontedera nasceva la Piaggio, a Firenze veniva costruita la Scuola di Applicazione della Regia Aeronautica.


La Mostra si sviluppa su tre sale: la prima dedicata agli albori del volo a Firenze e ai suoi due aeroporti, la seconda alla stagione dei record e delle imprese aviatorie, la terza agli Aviatori fiorentini. Tra questi ultimi vi sono illustri personaggi della storia d'Italia, il Ten. Luigi Gori, Pilota di Caproni e eroe, con Maurizio Pagliano, della grande Guerra, il Marchese Enrico Pucci, Pilota valoroso di Aerosiluranti e pioniere della grande moda italiana, l'indimenticabile Gino Bartali, 1°Aviere della R.A. e Giusto tra i Giusti, il Gen. Roberto Di Lollo secondo Comandante della PAN, e così via fino al Cap. Italo Piccagli MOVM della resistenza, fucilato dai Tedeschi del 1944. Una Esposizione molto emozionante che rimarrà allestita permanentemente e che, come ha detto il Gen. Frigerio, merita assolutamente di essere visitata per i valori in essa rappresentati, oltre al valore storico dei cimeli e dei documenti esposti.


A conclusione della visita, il Gen. Frigerio si è recato presso la sede dell’Associazione fiorentina dove, dopo aver ricevuto il saluto del Presidente Col. (r) Giuseppe Zampano e del Consiglio Direttivo, ha ricevuto il Crest della Sezione e firmato l’Albo d’Onore, lasciando una splendida dedica con espressioni di apprezzamento per l’operato della Sezione e per l’attaccamento ai Valori dell’Aeronautica Militare.


Tutti i Soci dell'AAA interessati o che dovessero transitare per Firenze, possono prenotare una visita guidata alla Mostra con una mail indirizzata a: aaafirenze@inwind.it


Ringraziamo il Presidente della Sezione di Firenze, Col. (r) Giuseppe Zampano, per aver condiviso la notizia con il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. – Aviatori d’Italia!



203 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page