top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di Nettuno-Anzio commemora il Capitano pilota Roberto Clavari

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Lo scorso 3 febbraio presso il cimitero di Anzio si è svolta la cerimonia in ricordo del Capitano Pilota dell’Aeronautica Militare Roberto Clavari, nativo della Città di Anzio (Classe 1952) e scomparso in un tragico incidente avvenuto durante un’esercitazione in volo.


Alla commemorazione hanno preso parte il Gonfalone del Comune di Anzio, decorato della Medaglia d’Oro al Merito Civile, e le rappresentanze di diverse Associazioni, tra le quali l’U.N.U.C.I, A.N.P.S. Polizia di Stato, Granatieri, Carabinieri di Anzio, Carabinieri di Nettuno, Guardia di Finanza, Marina Militare, Alpini, Trasmissioni e Croce Rossa, oltre ai Soci e al Labaro della Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia dedicato proprio al giovane Capitano Roberto Clavari.


Il Presidente della Sezione di Nettuno-Anzio, Tenente Colonnello (r) Roberto De Pompeis, ha deposto un omaggio floreale sulla tomba.


Il tragico incidente di volo avvenne il 6 febbraio 1980 nei cieli di Maniago (UD), dove il giovane Capitano Clavari, in forza al 14° gruppo del 2° Stormo, allora di stanza a Treviso, era ai comandi di un velivolo G.91 facente parte di una formazione a quattro. Ebbe un guasto al motore e per evitare che il suo aereo precipitasse sul centro abitato, fece una difficile manovra per allontanarsi verso una zona di aperta campagna. Una manovra che riuscì ma lui, purtroppo, non ebbe il tempo di eiettarsi.

 

Ringraziamo il Primo Luogotenente (a) Paolo Pezone della Sezione di Nettuno - Anzio per aver condiviso la notizia con il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia.



106 visualizzazioni0 commenti
bottom of page