top of page

A.A.A.- Aviatori d’Italia Sezione di Oria, celebrato il 79° Anniversario della Liberazione

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata

 

Senza memoria, non c'è futuro. - Sergio Mattarella


Giovedì 25 aprile 2024, per ricordare coloro che hanno sacrificato la propria vita per assicurare un futuro prospero e libero alle successive generazioni, in un clima di grande partecipazione si è svolta ad Oria (BR) la cerimonia per la ricorrenza del 79° Anniversario della Liberazione d’Italia.


La cerimonia, promossa dall’Amministrazione comunale della città Federiciana, è stata organizzata dalla locale Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, intitolata al “Sottotenente Ruolo d’Onore Pietro De Lucia”, in collaborazione con il Consiglio Periferico delle Associazioni d’Arma e il Gruppo dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Oria.


La celebrazione si è tenuta alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale Gianfranco Marinò, delegato dal Sindaco Cosimo Ferretti, dell’Assessora al Turismo e spettacolo, cultura, politiche giovanili Immacolata Torchiani e dell’Assessore alla Polizia Locale, Viabilità e Traffico, Mobilità Sostenibile, Sicurezza, Agricoltura, Benessere e Tutela degli animali, Alfredo Proto.


L’evento ha visto anche la partecipazione delle rappresentanze della Brigata Marina San Marco di Brindisi, del Gruppo Rifornimenti Area Sud dell’Aeronautica Militare di Francavilla Fontana (BR), della locale Stazione dei Carabinieri, dei Gruppi ANMI di Francavilla Fontana e Oria, della Sezione dell’Associazione Nazionale del Fante di Oria e di una nutrita rappresentanza di alunni dell’Istituto Francesco Milizia.


La cerimonia ha avuto inizio con l’Alzabandiera, accompagnata dalle note dall’Inno Nazionale intonato dagli alunni del Primo Istituto Comprensivo "De Amicis-Milizia" e da tutti i presenti.


È seguita la lettura della “Preghiera per i Caduti” da parte del 1° Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Segretario della Presidenza regionale dell’A.A.A.-Aviatori d’Italia di Puglia e Basilicata.


Dopo la benedizione della corona da parte di Don Francesco Sternatio, il Presidente del Consiglio Comunale Gianfranco Marinò - a conferma dei forti legami da sempre esistenti tra la Sezione e la Città -, insieme all’Aiutante (ca) Giuseppe De Lucia Presidente della locale Sezione dell’A.A.A - Aviatori d’Italia e al Presidente del Consiglio Periferico delle Associazione d’Arma di Oria, Capo di Prima Classe Giuseppe Desimone, ha deposto una corona d’alloro al Monumento ai Caduti del Mare, al quale è seguito un minuto di raccoglimento in memoria dei caduti in guerra sottolineato dalle note del Silenzio d’ordinanza.


Il Presidente Marinò e Don Francesco sono intervenuti nel corso della cerimonia con delle riflessioni sul valore della giornata odierna in particolare, esortando tutti a fare tesoro della memoria.  “Non bisogna mai dimenticare che la libertà è un valore che una volta conquistato va difeso senza riserve, ogni giorno, da ciascuno di noi, affinché non si ripetano gli errori del passato e si possa guardare al futuro con speranza e fiducia”.


"È stato un momento di festa e riflessione - ha detto il Presidente della Sezione di Oria, Aiutante Giuseppe De Lucia - perché se oggi possiamo vivere in un contesto di tutela e libertà, lo dobbiamo al coraggio e alla lotta di chi si è sacrificato per tutto questo. Siamo felici che la cittadinanza abbia risposto all’invito di partecipazione rivolto dall’Amministrazione comunale, senza nessuna forma di divisione, perché i diritti conquistati sono e devono essere la casa di tutti".



143 visualizzazioni0 commenti

ความคิดเห็น


bottom of page