top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di San Vito dei Normanni, conclusione eventi del Centenario A.M.

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Nella serata di venerdì 5 gennaio, il Sindaco del comune di San Vito dei Normanni, Prof.ssa Silvana Errico, con il taglio del nastro tricolore ha inaugurato la mostra che conclude gli eventi organizzati durante il 2023 in occasione del Centenario dell’Aeronautica Militare dalla locale Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia intitolata al “Sottotenente Pilota Francesco Carbotti”.


Sono intervenuti, l’Assessora all’Istruzione e Politiche Educative, Alessandra Pennella, il Presidente della Sezione, Maresciallo Prima Classe Scelto (r), Vincenzo Di Viesto, i Soci ed i familiari della Sezione insieme ad altri associati prevenienti dalle Sezioni limitrofe.


La mostra, promossa dalla Sezione di San Vito dei Normanni con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, è stata realizzata grazie alla disponibilità e al contributo del pittore e scultore, nonché Socio della Sezione, Maresciallo Prima Classe Scelto (ca) Vincenzo Siciliano. Grande l’interesse per la mostra da parte della Sindaca Errico e dell’Assessora Pennella che, accompagnate dal Presidente della Sezione Vincenzo Di Viesto e dal Maresciallo Siciliano, hanno visitato l’esposizione subito dopo l’inaugurazione. “Grazie al Presidente Di Viesto e al nostro concittadino e artista Vincenzo Siciliano per aver presentato un progetto così interessante - ha dichiarato l’assessora Pennella - siamo contenti e orgogliosi come Amministrazione comunale, per avere accolto ancora una volta la richiesta di collaborazione della Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia di San Vito. Speriamo che da queste sinergie possano nascere ulteriori idee che facciano conoscere ai nostri concittadini la grande vena artistica del Maresciallo Siciliano. Grazie ancora”.


Nel suo breve intervento di saluto il Presidente Di Viesto ha dichiarato “Grazie a voi tutti per essere presenti qui questa sera. Sapete benissimo che nel 2023 l’Aeronautica Militare ha compito cento anni, ed è in volo verso il futuro, siamo a cento più uno. L’A.A.A. - Aviatori d’Italia di San Vito dei Normanni, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale ha voluto onorare questo splendido traguardo raggiunto dall’Aeronautica Militare ed ha voluto presentare alla cittadinanza i lavori qui esposti dal nostro Socio, Maresciallo Prima Classe Scelto Vincenzo Siciliano, che ringrazio per aver messo a disposizione le sue opere. Ringrazio ancora la Sindaca Prof.ssa Errico e l’Assessora Pennella per essere sempre presenti alle nostre attività”.


Ha chiuso gli interventi la Sindaca, Prof.ssa Errico “Grazie intanto a voi per averci dato la possibilità questa sera di ammirare questo incanto. Quando “Casa Carbotti”, come questa sera, si apre per accogliere opere di nostri concittadini, io credo che non facciamo altro che dire grazie anche al Prof. Carbotti che ha voluto donare questa sua casa. L’ha donata veramente con il cuore. […] Questa sera grazie all’A.A.A. - Aviatori d’Italia di San Vito, stiamo onorando il professore ma, soprattutto, stiamo dando visibilità e onore, e io mi sento orgogliosa di essere il Sindaco di un concittadino che ha questa grande arte nelle mani". Ha poi rivolto parole di apprezzamento e sentito ringraziamento al Maresciallo Siciliano: “Passando ad osservare le opere e anche ad ascoltarlo, mi ha fatto cogliere quanta cultura, quanto lavoro e anni di studio c’è in questa esposizione. Quindi significa che lui negli anni ha sempre amato la lettura, ha sempre studiato, e quindi questo è il coronamento e la sintesi di un lavoro personale ma credo anche familiare. Oggi dona in questa casa il suo estro e la sua grande professionalità, per farci riflettere, per farci capire, quanto è importante la bellezza, perché come dicono le persone importanti la bellezza salverà il mondo. Grazie a tutti”.


La mostra potrà essere visitata fino a domenica 14 gennaio 2024, con apertura nei giorni feriali dalle 17:00 alle 20:00, la domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00.


Sottotenente Pilota Francesco Carbotti

Nato a San Vito dei Normanni (BR) il 18 ottobre 1911, a 25 anni si arruola nella Regia Aeronautica e dopo un anno (1937) è assegnato alla Scuola di Pilotaggio dell’Aeronautica di Pisa. Dopo aver frequentato la Scuola Caccia di Castiglione del Lago (PG), volando su aerei BA25 e BR3, ottiene il brevetto di Pilota Militare (9/8/1938). Inizia l’attività di volo in forza alla 131^ Squadriglia e il 31/12/1938 è nominato Sottotenente. Dal gennaio 1939 viene trasferito all’Aeronautica dell’Africa Orientale Italiana, subito dopo (marzo 1939) è destinato all’aeroporto di Gimma in Etiopia, punto di partenza per effettuare numerose missioni su tutto il vasto territorio delle Colonie Italiane e altrettante missioni di guerra, da una delle quali, quella del 20 luglio 1940, non fa più rientro alla base, essendo stato abbattuto dalla contraerea nemica ad ovest del lago Rodolfo e considerato perito insieme al suo equipaggio. Le ore di volo di guerra effettuate dal Sottotenente Carbotti come pilota militare sono 222.45. Il Sottotenente Carbotti è decorato con: Croce al Merito di Guerra per le operazioni di grande Polizia Coloniale in Africa Orientale Italiana, D.M. del 26/02/1941; Croce al Merito di Guerra, D.M. del 25/01/1953; Medaglia Commemorativa con Gladio Romando per le operazioni in Africa Orientale, D.M. del 10/01/1942.


Vita breve, solo 28 anni e alcuni mesi, vissuta intensamente al servizio dell’Aeronautica e soprattutto della Patria.




 

323 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page