top of page

A.A.A. Melfi, svelata ad Atella (PZ) una targa in memoria del Milite Ignoto


Il 16 aprile 2021 il Consiglio Comunale di Atella, provincia di Potenza, aveva conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, soldato che rappresenta tutti i caduti e i dispersi in guerra italiani. Il 2 giugno 2022, a distanza di oltre un anno dopo una lunga pausa dovuta all’emergenza Covid-19, la città di Atella ha reso omaggio alla figura del Milite con lo svelamento di una targa alla sua memoria apposta presso il Monumento ai Caduti per la Patria, iniziativa promossa e organizzata dalla Sezione di Melfi dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia di Melfi insieme all’Amministrazione Comunale, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto all'Altare della Patria.


Dopo la celebrazione della Santa Messa officiata dal Parroco Don Giuseppe Fano presso il Duomo, dal quale è partito un corteo che ha raggiunto Piazza Matteotti, la cerimonia è proseguita con un Alzabandiera accompagnato dall’esecuzione dell’Inno Nazionale, vivamente sentito e cantato dai tanti cittadini presenti. In seguito, il Sindaco Gerardo Lucio Petruzzelli ha svelato la targa, una lapide in marmo affissa su un lato del portale monumentale che caratterizza la facciata principale del palazzo comunale. Sulla lapide è riportata la seguente epigrafe: “Al Milite Ignoto esempio di sacrificio. Simbolo di tutti i caduti per la Patria. Monito di Pace. 1921 – 2021. Il Comune di Atella nel commemorare il centenario della traslazione della salma conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. Atella 2 Giugno 2022”.


Dopo la benedizione del Parroco e sulle note del “Silenzio”, il Sindaco insieme al Luogotenente Giovanni De Fabrizio, Comandante della Stazione dei Carabinieri, ed il 1° Aviere (r) Luigi Lorusso, Presidente dell’A.A.A. Melfi ha deposto una corona d’alloro sotto la targa del Milite Ignoto e sulle altre lapidi che ricordano i cittadini di Atella caduti nella Prima e Seconda Guerra Mondiale.


Insieme alla Sezione A.A.A. – Aviatori d’Italia di Melfi, presente con il proprio Labaro, hanno partecipato all’evento le Sezioni locali e cittadine delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, delle Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra, delle Vittime Civili in Guerra, dei Carabinieri, dei Bersaglieri, della Polizia di Stato e degli Alpini.


Il Presidente della Sezione di Melfi 1° Av. Luigi Lorusso ha ricordato la motivazione ufficiale della decorazione in onore del Milite Ignoto: “Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo, senz’altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della Patria”. Al termine della cerimonia, alcuni bambini della locale scuola d’infanzia, che avevano assistito all’evento, hanno voluto posare per una foto ricordo con i Soci delle Associazioni d’Arma presenti.




291 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page