top of page

AAA-Aviatori d’Italia, omaggio al Maggiore Duilio Piacentini Medaglia d’Argento al Valor Militare

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Riprendiamo il contenuto di un post pubblicato su Facebook e con il consenso degli amministratori dell’account Cimitero Monumentale di Sassari, lo proponiamo di seguito.


“Son passati 80 anni da quel 10 settembre 1943. L'armistizio era stato firmato da due giorni ed i tedeschi erano in ripiegamento dalla Sardegna verso la Corsica.


Ad Oristano operava il 376° Nucleo Anti Paracadutisti (N.A.P.), che tra le loro mansioni avevano anche il compito di presidiare lo stabilimento ausiliario dei fratelli Loi. Fu proprio in questo luogo, per ragioni ancora da chiarire, che il Maggiore Duilio Piacentini fu colpito da una scarica di mitraglia mentre accedeva alle officine suddette.


Con quella scarica di mitraglia finiva la vita di un eroe decorato con la Medaglia d'Argento al Valore Militare appena tre anni prima per le sue prodezze aeree nei cieli delle Baleari contro potenti formazioni navali inglesi.


Il suo corpo venne successivamente riportato a Sassari, dove la moglie Cornelia Simula (figlia del medico) lo aspettava con le sue figlie, e fu tumulato nella tomba che riporta un bassorilievo del velivolo usato dal Maggiore.


La foto è stata ritrovata recentemente in un baule a Roma, presso la casa della figlia del Maggiore, dalla nipote Silvia.”


È doveroso non dimenticare i Caduti che hanno dato la vita per la Patria.



81 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page