top of page

AAA–Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, “Con passione verso il futuro” negli istituti scolastici

A cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Gli Uffici Scolastici Provinciali e la Presidenza regionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia della Puglia e Basilicata stanno promuovendo una serie di attività congiunte per sensibilizzare e diffondere presso gli Istituti scolastici di secondo grado della Puglia e della Basilicata la conoscenza della “Cultura Aeronautica” e fornire adeguate informazioni sulla campagna dei concorsi che da qualche anno è accompagnata dal motto “Con passione verso il futuro”in cui, il termine passione indica il sentimento che da sempre accompagna il personale dell’Aeronautica Militare nell’espletamento del proprio incarico e la parola futuro mostra la propensione che da 100 anni accompagna l’Aeronautica Militare nell’affrontare le sempre più complesse sfide del futuro.


L’iniziativa rientra in un programma voluto dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, ed è teso a presentare attraverso un apposito briefing l’organizzazione e i mezzi della Forza Armata e i contesti nazionali e internazionali in cui sono impiegati, e nello stesso tempo ad informare gli studenti circa i molteplici percorsi formativi per accedere all'Accademia Aeronautica di Pozzuoli (NA), la Scuola Marescialli di Viterbo e la Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare di Taranto, in modo tale che sia data ai giovani interessati la possibilità di scegliere in modo consapevole il loro futuro.


Dopo il via delle conferenze nella provincia di Bari, nei giorni scorsi, i relatori della Presidenza Regionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, hanno dato inizio alle attività nelle provincie di Lecce e Potenza.

Martedì 14, venerdì 17 e lunedì 27 novembre, infatti i relatori dell’Associazione, su richiesta dei rispettivi Dirigenti scolastici, hanno tenuto presso l'IISS "Don Tonino Bello" di Tricase (LE) sede distaccata di Alessano (LE), presso il Liceo Classico "Francesca Capece" di Maglie (LE) e presso l’IISS “Quinto Orazio Flacco” di Venosa (PZ) un’attività di “orientamento scolastico” destinata agli studenti che frequentano le quarte e le quinte classi per il corso di studi 2023/24. Martedì e venerdì mattina, sono stati gli Istituti scolastici della provincia di Lecce ad accogliere il Gen. Div. (r) Paolo Citta, Socio della Sezione di Otranto e il Primo Luogotenente (r) Donato Chiarello, già Presidente Capo dei Sottufficiali Graduati e Militari di Truppa, Soci della Sezione idruntina.


Lunedì 27 novembre il Col. (ca) Michele Bettuelli, Presidente regionale dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, accompagnato dal Luogotenente Francesco Paolo D’Urso, in servizio presso il 36° Stormo Caccia di Gioia del Colle (BA) e Presidente della costituenda Sezione di Venosa, hanno incontrato i giovani dell’Istituto Tecnico Statale Tecnologico “Quinto Orazio Flacco”.


A sottolineare lo stretto legame tra l’Aeronautica Militare e l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, quale fondamentale ed insostituibile presidio degli interessi e dei valori aeronautici di ieri, di oggi e di domani, significativa è stata la presenza alle conferenze del personale dell’Aeronautica Militare del 61° Stormo di Galatina (LE), del 36° Stormo Caccia di Gioia del Colle (BA) e della 136° Squadriglia Radar Remota di Otranto (LE) che, con il loro intervento, oltre a raccontare le motivazioni che li hanno spinti ad intraprendere la carriera militare, hanno risposto alle domande che sono state poste dagli studenti.


Particolarmente apprezzato e stimolante per gli studenti leccesi, è stato l’intervento del Primo Luogotenente Chiarello, che ha raccontato la sua esperienza di formazione professionale e episodi della vita lavorativa personale vissuta, trasmettendo all’uditorio la “passione” e lo “spirito di squadra” che anima il personale che indossa l’“Uniforme Azzurra”.


Significativa la testimonianza portata agli studenti dell’Istituto “Quinto Orazio Flacco” di Venosa dal Sig. Pietro Pitoia, che ha raccontato come nel giugno 2006, grazie ad un volo sanitario d’urgenza, effettuato con un velivolo dall’Aeronautica Militare,in prontezza 24 ore su 24 per il trasporto di persone in imminente pericolo di vita, è stato possibile raggiungere un ospedale del Nord Italia, dove ha ricevuto immediatamente le necessarie cure sanitarie che gli hanno salvato la vita.


Supporto per la riuscita dell’iniziativa è stato dato anche dai dirigenti scolastici, che hanno permesso che i ragazzi seguissero la conferenza con interesse. Ai giovani studenti si è fatto comunque presente la possibilità di acquisire qualsiasi notizia in proposito consultando anche il Portale dell’Aeronautica Militare: www.aeronautica.difesa.it.


Come per la passata stagione, gli studenti dei vari Istituti scolastici tornano così a fare "squadra" con la grande famiglia “azzurra”, ascoltando aneddoti e a toccare con mano quella che per molti di loro potrebbe diventare, nel breve termine, una straordinaria realtà.


I relatori intervenuti hanno inoltre promosso i valori e le tradizioni che animano l’operato dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia, che da sempre opera al fianco dell’Aeronautica Militare.


A tutti i ragazzi infine, l'augurio per il futuro e, perché no, di poter indossare l’uniforme azzurra ed entrare a far parte della grande famiglia dell’Aeronautica Militare!


Con questo progetto, l'Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, attraverso le Presidenze regionali, contribuisce in modo determinante alla diffusione tra i giovani della conoscenza dell'apporto che l'Aeronautica Militare ha fornito e fornisce, con grande professionalità, senso del dovere e spirito di sacrificio, a difesa degli interessi nazionali e, soprattutto, della serena convivenza e operosità di tutti i cittadini italiani e di quelli dei Paesi aderenti alla Nato.



201 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page