top of page

AAA - Aviatori d’Italia Sezione di Taviano, visita di aggiornamento presso il 61° Stormo salentino

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Proseguono le visite di aggiornamento presso i Reparti della Forza Armata da parte delle Sezioni dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia della regione Puglia.


Mercoledì 24 maggio, i Soci della Sezione di Taviano (LE), hanno effettuato una visita presso l’aeroporto militare “F. Cesari” sede del 61° Stormo di Galatina, reparto che provvede alla formazione degli allievi piloti e del personale navigante dell’Aeronautica Militare e dei Paesi alleati/partner. Più nel dettaglio, la missione primaria dello Stormo è quella di provvedere all’addestramento al volo su aviogetti di fase II, III e IV.


Dopo i saluti di rito da parte del personale della base, seguita dalla deposizione di una corona d’alloro sul monumento ai caduti della Forza Armata, da parte di un rappresentante del 61° Stormo, del Presidente della Sezione salentina, Maresciallo di Terza Classe (ca)Antonio Carlino e del Colonnello (ca) Michele Bettuelli, Presidente regionale Puglia e Basilicata, i Soci sono stati accolti dal Colonnello Pilota Vito Conserva, Comandante del 61° Stormo.


Prima del consueto tour presso le strutture dello Stormo i Soci hanno assistito ad un briefing nel corso del quale sono state illustrate le principali attività del Reparto e i percorsi addestrativi dell’Aeronautica Militare per assicurare la formazione di piloti militari, italiani e stranieri, a livelli di riconosciuta eccellenza. La visita è poi proseguita presso le principali strutture del reparto quali la Sala simulatori del velivolo MB-339, la Sala Radar e al Gruppo Efficienza Aeromobili (GEA) dove è stato possibile ammirare da vicino i velivoli MB-339 e l’innovativo velivolo addestratore T-346.


Ha chiuso il tour della base la visita presso 10° Reparto Manutenzione Velivoli (RMV) dove i Soci hanno potuto apprezzare l’importanza delle competenze tecniche-professionali del personale impiegato nella delicata ed intensa attività di manutenzione della linea del velivolo MB-339.


Dopo il pranzo sociale si è passati al tradizionale scambio di crest che per l’occasione, è stato doppio: con il rappresentate del 61° Stormo e del 10° R.M.V.


Parole di grande apprezzamento sono state espresse dal Presidente Carlino che ha ringraziato l’Aeronautica Militare e il Col. Conserva con i suoi collaboratori per l’accoglienza ricevuta.


L’attività oltre a rappresentare, ancora una volta, una preziosa opportunità di crescita e di aggiornamento per i Soci dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia, tra i quali anche diverso personale che ha lasciato il servizio attivo, è stata l’occasione per rinnovare la vicinanza e il senso di appartenenza alla Forza Armata.



220 visualizzazioni0 commenti
bottom of page