top of page

Cassino, inaugurato e donato all’A.A.A. - Aviatori d’Italia il Monumento ai Caduti dell’Aria


Il 28 aprile a Cassino è stato finalmente inaugurato, dopo una lunga pausa dovuta all’emergenza Covid, il “Monumento ai Caduti all’Aria”, eretto per rendere onore e memoria a tutti coloro che in tempo di guerra e di pace si sono sacrificati per l’affermazione degli ideali della Patria, mantenendone vivo il ricordo. Situato nel giardino di Piazza De Gasperi, progettato dall’architetto Francesco Pittiglio insieme all’ingegnere e peraltro consigliere comunale Emiliano Evangelista, il Monumento è stato donato alla locale sezione dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia.


L’iniziativa è stata celebrata con la deposizione di una corona d’alloro, il sorvolo di un elicottero della Scuola Elicotteristi di Frosinone e la benedizione del vescovo della Diocesi, Gerardo Antonazzo, coadiuvato da don Benedetto Minchella. Presenti all’evento le sezioni di Cassino, Frosinone, Velletri, Arpino e Sud Pontino delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma dell’Aeronautica, insieme alle sezioni cittadine delle Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra, delle Vittime Civili in Guerra, dei Finanzieri, dei Carabinieri, dei Bersaglieri e della Polizia di Stato, nonché i Sindaci e Gonfaloni dei Comuni di San Vittore del Lazio, Sant’Elia Fiumerapido, Pignataro Interamna, Sant’Ambrogio sul Garigliano ed Aquino. Hanno partecipato naturalmente anche il Sindaco di Cassino Enzo Salera con il Gonfalone cittadino decorato con la Medaglia d’Oro al Valor Militare e la sezione A.A.A. Cassino, accompagnata dal Presidente Regionale A.A.A. – Aviatori d’Italia Lazio Cav. 1° M.llo (c) Josè Juan Skof e dal Comandante del 72° Stormo Col. Marco Boveri. Tra i membri del consiglio comunale, Gino Ranaldi, Edilio Terranova, Rosario Iemma, Emiliano Evangelista, Fausto Salera con la presidente Barbara di Rollo, l’ex sindaco Peppino Petrarcone ed il segretario generale del Comune, dott. Pasquale Loffredo, già ufficiale dell’Aeronautica, da cui si congedò nel 2008: l’occasione speciale ha fatto sì che il richiamo della giovanile militanza superasse il riserbo che tradizionalmente lo caratterizza.


Il Presidente della Sezione Cassino dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia, Cav. Dario Vendittelli, è intervenuto apprezzando il doveroso riconoscimento a chi ha immolato la propria vita nell’adempimento del proprio dovere, ricordando i nomi delle vittime del territorio: l’Aviatore Vincenzo Pomella di Sant’Elia; il Motorista Giuseppe Musto e l’Aviere Manlio Valente, entrambi di San Vittore del Lazio; il Sergente Pilota Francesco Carcione di Aquino; il Tenente Pilota Alberto Testa di Pignataro Interamna; il Tenente Maurizio Simone di San Donato Val di Comino ed infine il Maggiore Pilota Secondino Pagano di Cassino. Pluridecorato eroe locale scomparso tra le gole del massiccio del Bernina il 28 aprile del 1957 durante un volo in elicottero in alta montagna, il Magg. Pil. Pagano è stato commemorato poco prima della cerimonia di inaugurazione nella chiesa di Sant’Antonio.




153 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page