top of page

Con Progetto Volare Sicuri cresce la presenza dell'AAA-Aviatori d’Italia nelle scuole Aeronautiche

La fine dell'anno scolastico è momento di consuntivo per Progetto Volare Sicuri, l'attività di promozione della sicurezza e cultura del volo avviata in tutta Italia dall'Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia.


“Il nostro intervento a Fly Future 2023 - dice il Gen. D.A. (r) Carlo Landi coordinatore del progetto - ha voluto sottolineare l'impegno di tutta l'Associazione perché i principi di sicurezza del volo siano portati all'attenzione degli studenti degli istituti tecnici aeronautici fin dall'inizio dei loro studi. È singolare che nella maggior parte degli istituti tecnici aeronautici non si parli di sicurezza del volo mentre dappertutto si ricorda che questa componente è fondamentale in qualsiasi attività aeronautica”.


L’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia ha voluto mettere a disposizione dei giovani che intendono lavorare nel settore dell'aviazione l'esperienza e la professionalità dei propri soci organizzando seminari professionali di sicurezza del volo nelle ultime due classi degli istituti aeronautici e la risposta di docenti e studenti è stata entusiastica!


Esemplare quest'anno quanto realizzato all'istituto Statale Istruzione Superiore A. Ponti di Gallarate (VA). Il Gen. S.A. (r) Roberto Zappa, il comandante Pierernesto Ottone, il comandante Paolo Manzoni coordinati dal Gen. Landi ideatore del progetto, si sono alternati per spiegare agli studenti del quarto e quinto anno i concetti fondamentali che consentono di volare meglio e in sicurezza. Fondamentale il contributo organizzativo del presidente della locale sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia, Col. Michele Ciorra e del medico dell’Aeronautica Militare Cap. Cristian Plazza.


Elementi tecnici e didattici di prim'ordine, in linea con gli insegnamenti della Forza Armata, arricchiti da un livello di esperienze da primato. Basti considerare che il totale delle ore di volo su velivoli ed elicotteri civili e militari dei soci A.A.A. - Aviatori d’Italia impegnati superava le 40.000! Per la prima volta c'è un accordo con l’istituto A. Ponti per tenere nel prossimo anno scolastico un seminario “avanzato” per coloro che quest'anno hanno frequentato la quarta classe.

Altrettanto importante l'esperienza avuta nel diffondere la cultura aeronautica all'istituto Tecnico Aeronautico don Giuseppe Morosini di Ferentino (FR), al liceo Moscati di Grottaglie (TA) e alla sezione A.A.A. – Aviatori d’Italia di Segni (RM), dove Progetto Volare Sicuri ha organizzato e tenuto conferenze sui 100 anni dell’Aeronautica Militare e le prospettive di lavoro che il settore dell'aviazione offre ai giovani.


Progetto Volare Sicuri è stato anche protagonista a Fly Future 2023: oltre 80 ragazzi hanno seguito la presentazione del Gen. Landi sul tema “Istituti Tecnici Aeronautici e Sicurezza del Volo: un progetto da sviluppare”. L'intervento di Landi, consigliere nazionale A.A.A. – Aviatori d’Italia, ha indicato l'esigenza di introdurre gli studenti, che si preparano a lavorare in tutti i settori del volo, ai concetti della sicurezza che domani saranno alla base del loro lavoro. Al termine dell'evento Landi ha ricevuto i complimenti del coordinamento nazionale della “Rete COA” che riunisce gli Istituti di costruzioni aeronautiche e diversi dirigenti si sono detti pronti ad avviare nel loro Istituto i seminari proposti dall'Associazione.

“Ci servono collaboratori in A.A.A. – Aviatori d’Italia! Non è necessario possedere qualifiche o esperienze tecniche, basta la buona volontà” - ha detto Carlo Landi - “c'è una richiesta enorme di seminari e dobbiamo formare una rete nazionale più fitta ed incisiva della presente che ci consenta di rispondere alle esigenze del settore scolastico aeronautico”.


Il 24 maggio Progetto Volare Sicuri è tornato per il 6° anno alla Sapienza di Roma con il seminario Flight Safety Principles tenuto a studenti di tutto il mondo che si stanno preparando per diventare esperti nel settore del trasporto aereo. Con lungimiranza, ormai da anni, il Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale della Sapienza ha introdotto il tema sicurezza del volo nei corsi Air Transport perché anche gli ingegneri che si occupano di progettazione e costruzione di aeroporti e attrezzature hanno necessità di tener presente nel loro lavoro gli aspetti di sicurezza del volo.

A sottolineare questa esigenza, il seminario Flight Safety Principles di quest'anno è incentrato su due tremendi incidenti occorsi nel settore dell'aviazione civile con riflessi importanti sull'aspetto infrastrutturale e organizzativo: il disastro di Tenerife, considerato il più grave incidente dell'aviazione civile nel dopoguerra e l'incidente aereo di Linate. I due eventi vengono studiati e analizzati durante il seminario A.A.A. – Aviatori d’Italia “Progetto Volare Sicuri” in maniera professionale e vengono forniti ai frequentatori elementi per comprendere come evitare simili disastri per il futuro.


Il seminario Flight Safety Principles, tenuto in inglese, è seguito da studenti di tutto il mondo e quest'anno per la prima volta un laureando presenterà una tesi di laurea proprio in sicurezza del volo seguito, oltre che dagli insegnanti del dipartimento, dallo stesso Gen. Landi. Non si è fermata neanche l'attività a favore di aeroclub e scuole di volo AG e VDS. Dall'inizio dell'anno, in collaborazione con la scuola Vittoria Alata www.vittorialata.com il cui direttore è il comandante Luca Fratini, che si è formato come istruttore in Aeronautica Militare, sono stati organizzati e tenuti quattro seminari tematici via Web a cui hanno partecipato circa 400 piloti in diretta e molti di più in differita sulle pagine Facebook.


Per informazioni su come partecipare al Progetto Volare Sicuri per favore scrivete al Dipartimento Attività Aeronautiche, attenzione Gen. D.A. (r) Landi, grazie! L’A.A.A. - Aviatori d’Italia ha bisogno di ciascuno di noi e delle nostre professionalità e tanti giovani e appassionati di aviazione e volo potranno trovare giovamento dalle nostre esperienze e conoscenze!



176 visualizzazioni0 commenti

コメント


bottom of page