top of page

L’A.A.A. - Aviatori d’Italia porta la Sicurezza del Volo negli Istituti Tecnici Aeronautici

Dal 10 marzo circa 140 allievi del terzo, quarto e quinto anno dell’Istituto Giulio Cesare Falco di Capua hanno iniziato a frequentare i seminari di sicurezza del volo ideati e proposti dall’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, dal titolo “Progetto Volare Sicuri”, come l’omonima associazione di “volontariato aeronautico” avviata dal Consigliere Nazionale dell’A.A.A. Gen. D.A. (r) Carlo Landi, che opera in sinergia con il Dipartimento Attività Aeronautiche (D.A.A.) del Sodalizio.


L’attività ha preso il via su iniziativa del Presidente Nazionale dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia, Gen. S.A. (c) Giulio Mainini, approvata all’unanimità dal Consiglio Direttivo Nazionale: lo scopo è quello di avvicinare anche i più giovani ai valori di professionalità e conoscenze tecniche dell’Associazione Arma Aeronautica. Non si tratta di una singola conferenza, ma di un vero e proprio corso breve che prevede esercitazioni e test per i frequentatori e che attribuisce, su decisione del Consiglio d’Istituto, un punteggio per l’esame di maturità. «Si tratta di un’iniziativa mirata a diffondere i corretti concetti di sicurezza fin dai primi anni di studio nel settore dell’aviazione e, allo stesso tempo, valorizzare le capacità tecnico-organizzative e le esperienze presenti nell’Associazione Arma Aeronautica, un’eredità della quasi centenaria tradizione dell’Aeronautica Militare», spiega il Gen. Landi, peraltro coordinatore del progetto a livello nazionale.


Dopo il Leonardo da Vinci di Viterbo, anche l’Istituto Falco - con sedi a Capua e Grazzanise - avvia così l’innovativo progetto, con il seminario “Volare Sicuri 6.0” per far conoscere la cultura della sicurezza del volo fin dai primi anni degli studi nel settore dell’Aviazione. Fondamentale per la rapida approvazione dell’attività di collaborazione con l’istituto tecnico aeronautico campano s’è rivelato, ancora una volta, il supporto e l’operato della sezione A.A.A. di Caserta, che da anni collabora con l’I.T. Falco e il cui presidente, Gen. Elia Rubino, gode della stima e della fiducia del corpo docente. Oltre all’istituto di Viterbo e a quello di Capua hanno aderito formalmente al progetto altri istituti tecnici nei quali le lezioni inizieranno nelle prossime settimane. Per marzo e aprile l’Istituto Tecnico – Settore Tecnologico “G. C. Falco” si prepara quindi a “volare alto”, tenendo fede al suo motto-slogan, “Going to fly high”.


«È importante - specifica il Gen. Giulio Mainini - che gli studenti degli istituti tecnici aeronautici imparino a conoscere i principi fondamentali della Sicurezza Volo, studiando le cause degli incidenti aerei e gli strumenti esistenti per evitarli. L’Aeronautica Militare ci ha insegnato che il Volo è un lavoro di squadra e tutti concorrono ad evitare gli incidenti. Una formazione di base nella Sicurezza del Volo, nel triennio degli Istituti, garantisce che i futuri professionisti dell’Aviazione siano sempre motivati dalla rilevanza e delicatezza dei propri compiti da cui in molti casi dipende la vita stessa di colleghi e cittadini. L’Associazione Arma Aeronautica, grazie alle qualità umane e professionali dei propri soci, può contribuire efficacemente a completare la preparazione scolastica di chi sogna di intraprendere carriere aeronautiche».


«Tutti sono importanti per un sistema efficiente per la sicurezza del volo – ha sottolineato ancora il Presidente Mainini - soprattutto coloro che organizzano le attività e ne gestiscono gli aspetti meno visibili. Quest’impegno rientra nei compiti statutari dell’Associazione che deve trasmettere ai giovani i valori di generosità, altruismo e le professionalità proprie degli Aviatori e ricevute dall’Aeronautica Militare. Tutti i soci - ha concluso il Presidente Nazionale - devono sentirsi partecipi in prima persona del progetto. Come in Aeronautica Militare ognuno contribuirà con le proprie qualità, conoscenze ed esperienze».


Chi desideri ricevere altre informazioni su come avviare il Progetto in Istituti Tecnici Aeronautici della propria zona può contattare l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia - Dipartimento Attività Aeronautiche, scrivendo a daa@assoaeronautica.it.





96 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page