top of page

Le Sezioni A.A.A.-Aviatori d’Italia di Puglia e Basilicata a Gioia del Colle per l’Assemblea annuale

a cura del Primo Luogotenente (c) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Lo scorso 23 marzo, i Presidenti delle Sezioni ed i Capi Nucleo dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia della Puglia e Basilicata, si sono dati appuntamento per la loro Assemblea annuale presso l’aeroporto militare “Ramirez” di Gioia del Colle (BA), sede del 36esimo Stormo dell’Aeronautica Militare.


l'Assemblea è stata dedicata alla memoria del Capitano Fabio Antonio Altruda, del Colonnello Giuseppe Cipriano e del Tenente Colonnello Marco Meneghello, coinvolti rispettivamente nei tragici incidenti aerei avvenuti il 13 dicembre 2022 e lo scorso 7 marzo, ai quali, prima dell’inizio dei lavori e alla presenza del Comandante del 36° Stormo, è stato dedicato un minuto di raccoglimento.


L’attività, organizzata dal presidente regionale Col. (r) Michele Bettuelli, e con il fondamentale supporto del 36° Stormo, rientra nel contesto di quelle previste nel Programma Generale calendariale delle Manifestazioni e Visite di aggiornamento, che prevede la visita a Basi Aeree o Istituti di Formazione allo scopo di fare conoscere i processi di riorganizzazione in corso nella Forza Armata, con un occhio alle sfide future nei diversi ambiti. Il consesso, oltre a rinsaldare i vincoli di attaccamento alla Forza Armata, ha rappresentato un’occasione di confronto e di dibattito tra i soggetti che svolgono un ruolo di primo piano all’interno del sodalizio che riunisce militari in congedo e in servizio dell’Arma Azzurra.


Ha aperto i lavori dell’Assemblea il Presidente Regionale, Col. (c) Michele Bettuelli, rivolgendo un affettuoso saluto a tutti i partecipanti e al Comandante del 36° Stormo, Col. Pilota Massimiliano Pomiato.


Nel dare il benvenuto ai presenti, il Colonnello Pomiato, dopo avere illustrato le attività operative in cui è attualmente impegnato lo Stormo ha chiosato “……per me è veramente un piacere avervi qua, anche perché voi rappresentate le fondamenta sulle quali oggi si sorreggono i reparti dell’Aeronautica Militare. Io dico sempre che sono seduto sulle spalle di chi mi ha preceduto, perché quello che di bello vedete all’interno dello Stormo proviene dalle attività svolte dai miei predecessori, cosi come anche voi avete fatto nei Reparti in cui avete prestato servizio. È bello vedervi qua, e bello è vedere il vostro attaccamento alla Forza Armata, soprattutto in questo anno particolare in cui festeggiamo il suo centenario. Via auguro buon lavoro”


Dopo i saluti di rito, il Magg. Francesco Serini, Capo Sezione Meteo del Gruppo Supporto Operativo, ha illustrato, nel corso di un briefing, la storia, la “mission”, la “vision” e le peculiari attività del Reparto, nonché i traguardi raggiunti finora dallo Stormo anche nei vari contesti operativi internazionali, grazie all’impiego dei Sistemi d’Arma in dotazione.


Tanti i temi affrontati nel corso dell’assemblea, tra i quali: le risultanze della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale dello scorso 24 gennaio, gli aggiornamenti sulla possibilità di accedere al Terzo Settore, le quote sociali, le proposte per il conferimento dell’O.M.R.I. e Benemerenze Anno 2023, le attività delle Sezioni in occasione del Centenario della costituzione dell’Aeronautica Militare, il Programma Generale delle Manifestazioni e Visite Anno 2023 e i contributi volontari da versare all’Opera Nazione Figli degli Aviatori (ONFA).


Particolare interesse nell’uditorio hanno suscitato gli interventi del Gen. D. (r) Paolo Citta, del Gen. B.A. (r) Vitantonio Laterza, del Gen. B. Francesco Crocitto e del Col. (c) Giuseppe Trani, che hanno portato le proprie esperienze in qualità di relatori nelle conferenze svolte negli istituti scolastici pugliesi, dal titolo “Da cento anni con passione verso il futuro”.


I Presidenti, inoltre, attraverso l’intervento del Maresciallo di seconda Classe Gennaro De Bari, in servizio presso l’Ufficio Territoriale Personale, Sezione Personale Militare in Congedo e Pratiche Medico Legali, del Comando Scuole Aeronautica Militare/Terza Regione Aerea di Bari, nonché socio della Sezione di Corato (BA), hanno avuto la possibilità di approfondire gli argomenti legati alla “posizione di stato”, che acquisisce il personale durante la permanenza congedo e sugli aggiornamenti in materia di rilascio delle tessere di riconoscimento modello AT/BT.


Nel pomeriggio i partecipanti hanno avuto la possibilità di visitare il “XII Gruppo Caccia Intercettori” che contribuisce, per 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale con velivoli Eurofighter Typhoon, con un sistema di difesa integrato, fin dal tempo di pace, con quello degli altri paesi appartenenti alla NATO. Il Gruppo assicura inoltre con continuità anche l’attività Air Policing in favore di Albania, Slovenia e Montenegro nonché in favore di Paesi Baltici appartenenti all’Alleanza Atlantica.


Successivamente hanno visitato l’”84° Centro Search and Rescue” (SAR), Reparto di volo dell’Aeronautica Militare a disposizione della collettività 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno, con mezzi ed equipaggi in grado di operare anche in condizioni meteorologiche complesse, per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, ma anche di organi, equipe mediche o ambulanze.


L’Assemblea si è conclusa con il tradizionale scambio di doni durante il quale il Colonnello Bettuelli ha rivolto un caloroso ringraziamento all’Aeronautica Militare che ha autorizzato lo svolgimento dell’assemblea presso il 36° Stormo e al Col. Pomiato per l’eccellente ospitalità e supporto ricevuto.


Il Col. Pomiato, a sua volta, ha evidenziato come questa occasione vede un’ideale unità di intenti e di obiettivi tra il personale in servizio e quello in quiescenza, “siete la testimonianza dei vincoli che ci legano e del comune lavoro nell’affermare i valori, la tradizione e la missione dell’Aeronautica Militare”.



Il 36° Stormo Caccia, che dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze da Combattimento, è uno degli Stormi della difesa aerea dell’Aeronautica Militare che assicura la sorveglianza dello spazio aereo nazionale 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, con un sistema di difesa integrato, fin dal tempo di pace, con quello degli altri paesi appartenenti alla NATO. Il 36° Stormo Caccia assicura, altresì, il proprio supporto a operazioni nazionali e internazionali di prevenzione e gestione delle crisi nonché il proprio concorso ad attività di Air Policing con impiego di velivoli intercettori, in tempo di pace, allo scopo di sorvegliare e preservare l’integrità di uno specifico spazio aereo.





291 visualizzazioni0 commenti

תגובות


bottom of page