top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di Campi Salentina alla XXIII edizione della Città del Libro

a cura del Primo Luogotenente (a) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza Regionale Puglia – Basilicata


In occasione della XXIII edizione della Città del Libro, Rassegna Nazionale degli Autori e degli Editori, che si è svolta a Campi Salentina (LE), dal 23 al 26 novembre, la locale Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, intitolata alla Medaglia d’Oro al Valor Militare, “Sottotenente pilota Ernesto Trevisi”, ha allestito all’interno dei propri locali una mostra di materiale aeronautico e di volumi che raccontano gli uomini, la storia e le capacità della Forza Armata. La splendida attività, che ha coinvolto con entusiasmo i Soci della Sezione salentina e le realtà istituzionali e locali interessate, è stata coordinata con successo dal Maresciallo 2^ Classe (ca) Gianfranco Rapanà.


L’iniziativa è stata voluta e sollecitata direttamente da Paolo Maci, Presidente della fondazione “Città del Libro”, l’organismo che si occupa della programmazione e della realizzazione della manifestazione libraria, che in questo modo ha voluto festeggiare e rendere onore al Centenario dell’Aeronautica Militare, inserendo la mostra tra gli eventi culturali che hanno contraddistinto la rassegna.


La Sezione di Campi Salentina, oltre a mettere a disposizione la propria sede per l’allestimento della mostra, ha curato sia l’aspetto logistico che l’accoglienza dei visitatori. I Soci del Sodalizio, coordinati dal Presidente, Maresciallo 2^ Cl. (ca) Gianfranco Rapanà, si sono infatti alternati nei quattro giorni di apertura per fornire un valido supporto per la buona riuscita dell’iniziativa.


La mostra, è stata realizzata con attrezzature e strumentazioni fornite dal 61° Stormo e dal 10° Reparto Manutenzione Velivoli, reparti salentini, che hanno sede presso l’aeroporto militare “Fortunato Cesari” di Galatina. Il Personale dello Stormo si è occupato del trasporto e della predisposizione delle attrezzature e del materiale. Per i visitatori, in particolare, è stato possibile osservare e toccare con mano, l’equipaggiamento di volo in uso ai piloti militari (tuta di volo, tuta anti G, giubbino secumar, casco) ed un seggiolino eiettabile del velivolo addestratore MB-339, in dotazione al 61° Stormo.


Attraverso un percorso grafico è stata inoltre illustrata l’evoluzione tecnologica che ha interessato la Forza Armata, mentre su uno schermo sono state proiettate le fasi di volo, le manovre e le evoluzioni dei velivoli dell’A.M. Personale del 61° Stormo, tra cui quattro allievi piloti, nei giorni della mostra, ha descritto ai visitatori, grandi e piccoli, il vestiario del pilota ed il funzionamento del seggiolino eiettabile, oltre a soddisfare le curiosità e le domande di quanti hanno avuto il piacere di intervenire.


La mostra ha riscosso davvero un notevole successo. Rilevante soprattutto la presenza di centinaia di bambini delle scuole, accompagnati dalle insegnanti, entusiasti di poter interagire con il personale in “azzurro” e di poter indossare il casco da pilota.


È stata un'iniziativa che ha richiesto impegno, dedizione e passione, il cui successo è stato reso possibile grazie alla sinergia che da sempre unisce il personale in servizio e quello in congedo, a dimostrazione del forte legame che unisce il personale in attività di servizio con quello in congedo, quale fondamentale ed insostituibile presidio degli interessi e dei valori aeronautici di ieri, di oggi e di domani e del comune lavoro nell'affermare i valori e le tradizioni dell'Aeronautica Militare.


La partecipazione alla XXIII edizione della Città del Libro ha, infine, offerto l’opportunità di far conoscere meglio l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia e di raccogliere alcune promesse di iscrizione al Sodalizio.



116 visualizzazioni0 commenti
bottom of page