Dialogo con la Memoria.

Il ricordo del sacrificio degli Aviatori polacchi che portarono aiuti ai compatrioti insorti contro i nazisti.

La cerimonia si è svolta lo scorso 1 Agosto ed ha visto la partecipazione dell'Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia con la Sezione di Brindisi.


Su iniziativa del Consiglio Periferico di ASSOARMA Brindisi e in un contesto caratterizzato da sobrietà, in osservanza delle norme di contenimento dell'emergenza pandemica, si è rinnovato l’ormai tradizionale incontro presso la cripta del Monumento al Marinaio d'Italia, al quale ha preso parte con il proprio Labaro una rappresentanza della Sezione di Brindisi dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia.


L’incontro è stato dedicato al ricordo dell'importante ponte aereo tra Brindisi e Varsavia, città polacca che nell'agosto 1944 avviò una insurrezione popolare contro l'occupazione nazista. La nobile e strenua azione di sostegno agli insorti, si concretizzava da Brindisi con numerosissimi e continui voli del 301° Bomber Squadron, il reparto di volo della Royal Air Force britannica, attribuito ai piloti polacchi, che aveva la sua base presso “Campo Casale”, l'allora aeroporto militare di Brindisi.


Come previsto per le ricorrenze mensili, ASSOARMA ha voluto introdurre il rito con una riflessione dedicata a Dante Alighieri, nel 700° Anniversario della sua morte. Per la circostanza, Giancarlo Sacrestano – storico di ASSOARMA e Socio della Sezione di Brindisi dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia, ha letto ed interpretato il passo finale del 33° Canto del Paradiso.


Suggestivo e toccante il momento della lettura della preghiera dell'aviatore al termine della Santa Messa, da parte del Gen. B.A. (a) Salvatore Mascali, sottolineata dalle note del silenzio.



66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti