top of page

7 giugno nuovo evento CESMA. AI e Difesa: Intelligenza Artificiale in Esercito, Aeronautica e Marina


Dopo una fase di rallentamento dovuta alla pandemia il Centro Studi Militari Aeronautici (CESMA) dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia ha ripreso i lavori con una nuova serie di iniziative.


Il prossimo 7 giugno alle ore 16:00 presso la Casa dell’Aviatore a Roma si svolgerà il nuovo seminario “Artificial Intelligence (AI) Autonomous Surveillance, Automatic Target Recognition & Teams of Autonomous Vehicles”. Il CESMA torna ad approfondire il legame tra l’Intelligenza Artificiale ed il mondo della Difesa, come già aveva iniziato a fare proprio tre anni fa esatti, a giugno del 2019 in un precedente evento. Le tecniche IA di Machine Learning e Deep Learning possono essere impiegate per potenziare l’efficacia delle piattaforme unmanned automatizzando l’analisi dei dati acquisiti dai sensori EO/IR durante le missioni ISR/SAR: l’AI rappresenta un fondamentale fattore di vantaggio dual use per il settore industriale, commerciale e informativo e per la tutela della sicurezza nazionale, con ricadute positive su di essi, valorizzando l’attività di ricerca dei poli universitari, delle startup italiane, delle aziende specializzate.


Il Gen. Isp. Capo (c) Pietro Finocchio, Direttore del CESMA, sarà affiancato per l’occasione dall’Ing. Alessandro Zacchei e dal Gen. S.A. (r) Giuseppe Marani, moderatori dell’incontro. I Professori Christian Micheloni e Niki Martinel del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche dell’Università di Udine ci parleranno di “Organizzazione e riconfigurazione automatica di insiemi cooperativi di sistemi unmanned: un nuovo paradigma innovativo basato su algoritmi di intelligenza artificiale”, mentre il Prof. Vito Pascazio del Dipartimento di Ingegneria delle Telecomunicazioni dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” svelerà le “Tecniche di AI per ottimizzare il processo di automatic target recognition nella elaborazione dei dati ISR”. Il Col. Roberto Del Vecchio ed il Ten. Col. Roberto Diana dello Stato Maggiore Aeronautica – 3° Reparto si occuperanno invece di “Pianificazione dello strumento aerospaziale, dall’informazione alla comprensione: sinergie tra intelligenza umana ed artificiale per un nuovo paradigma di “Airborne ISR””. Le potenzialità dell’IA interessano tutte le Forze Armate di aria, terra e mare: pertanto sarà il T. Col. Vito Marra, Capo Sezione Sviluppo Concetti dell’Ufficio Innovazione Esercito - 3° Reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito, a curare il panel “La Campagna di sperimentazione su Robotics and Autonomous Systems (RAS) dell’Esercito Italiano: caratteristiche del progetto e opportunità per la componente terrestre”, mentre il C.V. Andrea Quondamatteo, Capo Ufficio Pianificazione Generale dello Strumento Marittimo con il C.V. Enrico Vignola, Capo Ufficio Spazio e Innovazione Tecnologica – 3° Reparto dello Stato Maggiore della Marina, porteranno come contributo “Il punto di vista della Marina Militare sull’impiego multidomain dei sistemi unmanned finalizzati all’autonomous surveillance e all’automatic target recognition”.

Seguirà una tavola rotonda con tutti i soggetti interessati per fare il punto della situazione.


Per partecipare al Seminario è necessario registrarsi, qui:


Per approfondire i singoli interventi programmati (abstract):












474 visualizzazioni0 commenti
bottom of page