top of page

A.A.A. – Aviatori d’Italia a Genova con il Centro Studi Militari Aeronautici e la Sezione Roma Due

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Lo scorso 22 marzo, a Genova, presso la splendida Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, si è tenuto il convegno "I nuovi progressi tecnologici cambiamo il volto delle operazioni aerospaziali e le specializzazioni richieste", l'undicesimo di una serie in programma in 15 diverse città volta a ripercorrere la storia dell'Aeronautica Militare e ad avvicinare il pubblico ai nostri valori e alla nostra cultura, nell’anno del centenario della Forza Armata.


Il progetto, ideato dalla Sezione Roma 2 "Luigi Broglio" cooperando con il Centro Studi Militari Aeronautici “Giulio Douhet” dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia, realizzato con la partecipazione attiva dell'Aeronautica Militare, della Sezione A.A.A. – Aviatori d’Italia di Genova, del Comune di Genova, degli istituti scolastici e universitari e delle industrie, ha illustrato al pubblico come aerospazio e tecnologia convivano nel mondo odierno.


Dopo il saluto del Sindaco di Genova, Marco Bucci, del Gen. S.A. (a) Giovanni Fantuzzi, Direttore del Centro Studi Militari Aeronautici “Giulio Douhet”, del Gen. S.A. (c) Giulio Mainini, Presidente Nazionale dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia e del Presidente della Sezione Roma Due “Luigi Broglio”, Gen. Isp. C. (c) Cardinali, il Dott. Cavazzoni di Leonardo ha analizzato l'importanza di miglioramento, aggiornamento e innovazione di tecnologie come Supercomputer, Cloud Computing e Intelligenza Artificiale e di come queste favoriscano la ricezione di informazioni con "Le grandi sfide globali e l'impatto dello sviluppo tecnologico".


Successivamente il Col. G. Resta, responsabile dell'Ufficio Tecnico Territoriale di Torino e della Direzione Armamenti Aeronautici e dell'Aeronavigabilità, con "Le tecnologie del futuro nell'ambito della Difesa" ha coniugato il tema del Dott. Cavazzoni alla Cybersicurezza del territorio nazionale e internazionale, sottolineando l'importanza delle nuove tecnologie per una difesa efficace e dissuasiva.


Il T. Col. A. Anglani ha poi mostrato, tramite "Dominio Cyber: una rivoluzione nel warfare", come sia incisiva questa dimensione cibernetica sulla vita di tutti i giorni e di come l'Aeronautica Militare svolga un ruolo importante nella protezione di informazioni e dati possibilmente minacciati da operazioni di guerra o atti criminali.


Volando oltre l'atmosfera, il Prof S. B. Serpico dell'Università degli Studi di Genova ha fornito una panoramica sulla ricerca universitaria e di altri enti in ambito spaziale (satelliti e telecomunicazioni, robotica spaziale...) con "Il ruolo fondamentale della ricerca ligure".


Di seguito, la Dott.ssa R. Colombari di Leonardo ha fornito uno sguardo dettagliato sui principali prodotti aerospaziali sviluppati a Genova, focalizzando l’attenzione sul programma Galileo e sulle nuove tecnologie, il tutto presentato da "Le eccellenze dell'Aerospazio in Liguria".


Infine, l'ospite d'onore, il Gen. S.A. (a) Alberto Rosso, già Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, ha concluso il convegno con "La magnifica avventura di un genovese", raccontando la sua esperienza di 43 anni di servizio e condividendo eventi che hanno segnato la storia.


Grazie all’Aviere Fabiano Angeletti del nostro Team Comunicazione per averci raccontato questo 11° Convegno di Genova!




79 visualizzazioni0 commenti
bottom of page