top of page

A.A.A. - Aviatori d'Italia, la Sezione di Milano ricorda gli aviatori trucidati a Kindu nel 1961

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


Tra l'11 ed il 12 novembre dell'anno 1961, 13 aviatori della 46^ Brigata Aerea di Pisa venivano trucidati a Kindu, nell'attuale Repubblica del Congo, mentre svolgevano attività operativa a favore delle Nazioni Unite (ONU).


Anche quest'anno, nella seconda domenica di novembre, i Soci con i familiari e i simpatizzanti delle Sezioni A.A.A. - Aviatori d'Italia e dell'A.N.U.A. (Associazione Nazionale Ufficiali dell'Aeronautica) di Milano, con il supporto e la partecipazione del personale del Comando della 1^ Regione Aerea di Milano, si sono riuniti per ricordare il sacrificio dei loro colleghi aviatori.


La commemorazione ha avuto inizio con la S. Messa celebrata dal Cappellano Militare, Don Enrico Pirotta, presso la chiesetta del Palazzo Aeronautica di piazza Novelli ed è proseguita con la deposizione della corona al monumento di piazza Guardi, dedicato ai colleghi trucidati a Kindu, con il Picchetto d'Onore ed il suono del Silenzio, assicurati dal personale della 1^ Regione Aerea.


L'incontro si è concluso con il pranzo conviviale presso la mensa di servizio, suggellata dal racconto di tanti aneddoti e con un frizzante brindisi al grido del Gheregheghez.


Al termine dell’evento, i partecipanti hanno voluto indirizzare un sincero ringraziamento al Comandante della 1^ Regione Aerea, Gen. S.A. Francesco Vestito, ed ai suoi collaboratori per il supporto e la collaborazione fornita anche in questa importante celebrazione.


Grazie alla Sezione di Milano per aver voluto condividere la notizia con il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. – Aviatori d’Italia.



141 visualizzazioni0 commenti
bottom of page