top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di Taranto, iniziativa di solidarietà in favore di ENEA ONLUS

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Venerdì 2 febbraio, la Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia di Taranto, ha organizzato un torneo di burraco presso il Centro Sportivo New Faro di San Cataldo (TA), in favore dell’Associazione ENEA - European Neuroblastoma Association ONLUS.


L’iniziativa rappresenta la volontà della Sezione ionica di voler continuare a sostenere le molteplici attività di solidarietà tramite le quali, ha dimostrato ancora una volta, il forte e convinto impegno a favore della collettività, a conferma dello stretto legame tra la nostra Associazione nel territorio e le Istituzioni locali.


Si è trattato di un evento all’insegna della solidarietà per l’Associazione ENEA ONLUS, nata per volontà di un gruppo di genitori di bambini colpiti dal neuroblastoma - una neoplasia pediatrica altamente maligna, ancora oggi prima causa di morte per malattia in età prescolare - che in tutta Italia da tanti anni prestano la propria opera di volontariato per sostenere la ricerca scientifica contro questa grave forma tumorale dell'infanzia.


Oltre a rappresentare un momento di aggregazione e intrattenimento il torneo è stato, prima di tutto, una gara di solidarietà. I fondi raccolti attraverso l’acquisto delle uova di Pasqua - la cui vendita è anche patrocinata dallo Stato Maggiore della Difesa - saranno destinati a completare l’acquisizione di un microscopio laser destinato ai Laboratori di Oncologia del Meyer, che permetterà loro un notevole salto qualitativo nella preparazione dei campioni tumorali da analizzare.


Al termine dell’iniziativa il Presidente della Sezione, Colonnello (ca) Giuseppe Trani ha dichiarato “Iniziative come questa, strettamente legate al territorio e indirizzate a donare quanto possibile per qualcuno, testimoniano la grande generosità di tutti e il consolidamento di una cultura solidale al servizio della collettività. La massiccia partecipazione all’iniziativa benefica ha testimoniato, ancora una volta, quanto sia forte il legame tra la nostra Associazione e la provincia ionica”.



204 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page