top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di Taranto - Presentazione del libro “Fiori (di) Versi”

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Venerdì 16 settembre, nell’ambito delle iniziative correlate ai primi 100 anni dell’Aeronautica Militare, la Sezione di Taranto dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, ha organizzato presso la propria sede, la presentazione del libro “Fiori (di) Versi” dello scrittore e Socio della Sezione Antonio Russo.


Alla presentazione del libro, introdotto dal Presidente della Sezione tarantina, Colonnello (c) Giuseppe Trani hanno preso parte l’autore, Antonio Russo e la Socia onoraria della Sezione, Prof.ssa Vincenza Cav. Uff. Musardo Talò, già autrice dei libri “La Madonna di Loreto, Celeste Patrona dell'A.M.” e "La Santa Casa di Nazareth da Taranto-Brindisi a Loreto" presentato presso il Senato della Repubblica.


Per la comunità ionica si è trattato ancora una volta di una splendida occasione per partecipare ad un evento organizzato dalla nostra Associazione.


Nel commentare la raccolta dei brani dello scrittore la Prof.ssa Musardo Talò ha evidenziato come: [...] “le parole di Antonio Russo portano a un respiro dell'infinito, esse sono preghiera, verità, bellezza, consolazione, attesa e speranza. I suoi versi sono la storia di un'anima, ma anche una storia che riflette sulla intima condizione dell'intera umanità contemporanea in un fascinoso stile lirico, che è bene definire "dialogante" per quel suo limpido e musicale lessico, per la purezza e la essenzialità della parola, che arriva dritta al cuore di chi legge o ascolta i suoi versi trasformandola in messaggera di una densa e corposa filosofia del vivere. Un altro motore del vivere umano che prevale su tutti gli sguardi lirici del poeta è il tema dell'amore nei suoi variegati volti: quello per la sua donna, per la madre e per quanti soffrono perché privati di un'umanità dignitosa. A latere un ricco verseggiare sulla bellezza della natura e dei suoi elementi: il mare, il cielo, la luna, le stelle, le albe, la notte. Questa poesia è un ponte che lega cielo e terra, sogno e realtà, sentimento e ragione.” Ha poi concluso: [...] “Dunque la poesia di Antonio Russo è un ponte che lega cielo e terra, sogno e realtà, sentimento e ragione. Questa la rassicurante lezione che l’autore di questi versi poetici invia ai suoi lettori e noi di tanto siamo grati e lo ringraziamo”.


Grande emozione ha suscitato anche la lettura delle poesie dell'autore da parte della Dott.ssa Maria Cazzato, socia della Sezione, che hanno catturato l’attenzione dei presenti. Lo stesso Antonio Russo ha infine recitato con passione ed emozione alcune sue poesie in vernacolo.


L’iniziativa si colloca tra le attività tese a far conoscere sul territorio l’A.A.A. - Aviatori d’Italia, che vede i soci della Sezione di Taranto partecipare attivamente alla vita culturale e sociale della Città sempre nel solco della tradizione e degli ideali dell’Aeronautica Militare. Basti pensare al progetto di valorizzazione dell’allora idroscalo Luigi Bologna e del monumentale “Palazzo Brasini”, fino a pochi anni fa sede del Comando della Scuola Volontari Aeronautica Militare (SVAM), nonché la realizzazione di un monumento alla memoria dei Caduti del volo tarantini deceduti nella Grande Guerra, il Ten. del Genio Francesco Aprea, il Ten. Guido Bassi, il Cap. Giovanni Venditi e il Cap. Vincenzo D’Ippolito, tutti decorati al Valor Militare. L’iniziativa ha lo scopo di rinsaldare simbolicamente lo speciale rapporto che lega indissolubilmente l’Aeronautica Militare con la terra ionica. “Rivolgo un sentito ringraziamento a tutti coloro che, numerosi, hanno partecipato all'incontro per la presentazione del libro di poesie “Fiori (di) Versi” ha chiosato il Col. Trani. “È stato un pomeriggio magico per l'atmosfera che si è creata, per la partecipazione e il coinvolgimento di tutti noi sia come persone che come Aviatori”. Un ringraziamento speciale alla Prof.ssa Musardo Talò che ha impeccabilmente ha presentato questa silogia poetica. E un ringraziamento davvero caloroso al nostro Socio Antonio Russo per averci regalato un pomeriggio che ci resterà per sempre negli occhi e nel cuore.


Antonio Russo, trasferitosi per lavoro in provincia di Pescara è rimasto molto legato alla sua città natale Taranto. È un socio della Sezione ionica. Questo lavoro è la sua quarta pubblicazione di poesie. Tre sono state presentate a Taranto dalla locale Sezione. I proventi raccolti dalla vendita dei suoi libri vengono donati all'Associazione Italiana Sindrome e Malattia di Behcet (SIMBA), che assiste i bambini oncologici di Taranto e le loro famiglie.



142 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page