top of page

Emergenza Ucraina, aiuti ai profughi: anche a Fidenza si mobilita l’A.A.A. – Aviatori d’Italia

Non si ferma l’impegno dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia a favore della popolazione vessata dalla guerra in corso in Ucraina. Dopo la sezione di Brindisi con il gruppo delle “Azzurrine”, anche tra gli associati nel resto del Paese prosegue la mobilitazione in relazione all’emergenza: l’A.A.A. – Aviatori d’Italia “M.O.V.M. Cap. Pilota Luigi Gorrini – M.A.V.M. S.M. Dante Corradini” di Fidenza sta raccogliendo aiuti tra gli oltre 200 soci, con relative famiglie e conoscenti, da inviare nei punti di accoglienza per i profughi e nei luoghi del conflitto.


La Sezione fidentina si era già distinta in occasioni come l’emergenza terremoto, l’emergenza sanitaria Covid-19 e durante le campagne AISM, aderendo anche a iniziative di solidarietà come “Fidenza solidale”, “Assistenza Volontaria” e “AISM - insieme contro la sclerosi multipla”, adeguandosi alle direttive degli Enti locali e territoriali e ponendo le proprie risorse umane e amministrative a disposizione delle autorità e organizzazioni riconosciute. In questa particolare situazione, considerata l’urgenza e la necessità di interventi tempestivi, la sezione Fidenza ha contato sui propri canali social per veicolare avvisi e precettazioni, oltre al naturale “tam-tam” del passa parola, diramando una chiamata alla solidarietà che ha coinvolto anche il Circolo Culturale Ricreativo Fidentino che condivide la sede dell’A.A.A. di Fidenza in Via Mazzini, 3.


Grazie ad un contatto diretto e continuo tra la presidenza di sezione e il Sindaco della città, è stato individuato il centro di raccolta più idoneo, segnalato e autorizzato dall’Ambasciata Ucraina in Italia, dove operavano numerosi volontari civili insieme ad alcuni operatori volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri, i quali si sono occupati del controllo e del coordinamento di catalogazione, smistamento e trasporto dei materiali. Il 5 marzo sono confluite lì le voluminose donazioni: principalmente indumenti, calzature, coperte e denaro in decine di pesanti colli, raccolti già a pochi giorni dall’inizio dell’emergenza, per il trasporto dei quali è stato necessario utilizzare mezzi di elevata capienza. Si è preferito concentrare su di essi la raccolta, a causa della deteriorabilità di generi sottoposti a conservazione e scadenza, come medicinali e alimenti. Sono già partiti due convogli per le destinazioni previste e questo fine settimana sta partendo il terzo vettore, con il materiale della sezione di Fidenza dell’A.A.A. – Aviatori d’Italia.


Alcuni soci e familiari dell’Associazione Arma Aeronautica di Fidenza hanno inoltre risposto alla campagna di aiuti umanitari ai profughi ucraini e a favore della loro accoglienza, attraverso donazioni in denaro che – sempre secondo le indicazioni ricevute dal Sindaco - verranno versate alla Regione Emilia-Romagna con la causale “EMERGENZA UCRAINA”. La sezione ha voluto segnalare il codice IBAN per chiunque volesse contribuire direttamente, anche senza coordinarsi con l’A.A.A. Fidenza.

IBAN: IT69G0200802435000104428964


L’ultima lodevole iniziativa della sezione di Fidenza è un’ulteriore dimostrazione di come l’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia, grazie ai suoi soci e alle sue sezioni e nuclei, sia sempre immersa nel presente, nel mondo reale, pronta a rispondere alle necessità concrete del territorio e della popolazione a livello locale, nazionale e internazionale.




144 visualizzazioni0 commenti
bottom of page