AAA - Aviatori d’Italia, ad Amendola l’Assemblea annuale delle Sezioni della Puglia e Basilicata

a cura di Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Regione Puglia-Basilicata


I Presidenti delle Sezioni ed i Capi Nucleo dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia della Puglia e Basilicata, si sono dati appuntamento il 22 e il 23 settembre presso l’aeroporto militare di Amendola (FG), sede del 32esimo Stormo dell’Aeronautica Militare, per la loro Assemblea annuale.


L’attività, organizzata dal presidente regionale Col. (r) Michele Bettuelli, rientra nel contesto di quelle previste nel programma generale delle manifestazioni e delle visite di aggiornamento per l’anno in corso, che prevede la visita a Basi Aeree o Istituti di Formazione allo scopo di fare conoscere i processi di riorganizzazione in corso nella Forza Armata, con un occhio alle sfide future nei diversi ambiti. Il consesso, oltre a rinsaldare i vincoli di attaccamento alla Forza Armata, ha rappresentato un’occasione di confronto e di dibattito tra i soggetti che svolgono un ruolo di primo piano all’interno del sodalizio che riunisce militari in congedo e in servizio dell’Arma Azzurra.


Nel dare il benvenuto ai presenti, il Colonnello Roberto Massarotto, comandante del 32° Stormo, ha chiosato “……a me fa molto piacere che oggi siate qua, che abbiate deciso di organizzare la vostra Assemblea presso lo Stormo. Per me è importante, è importante l’Associazione ed il suo complesso, perché comunque, come dico sempre, voi siete l’anello che ci unisce a quello che è il mondo esterno all’Aeronautica Militare. Voi siete parte dell’A.M. ma vivete prevalentemente fuori. Sieti i nostri portatori verso l’esterno di quello che facciamo e di quello che siamo. Quindi vi ringrazio e spero che siano per voi due giorni piacevoli e che vi sentiate a casa perché tutte le basi dell’Aeronautica sono casa vostra. Spero che vi troviate bene e che sia una proficua assemblea”.


Successivamente, i partecipanti, hanno assistito ad un briefing tenuto dallo stesso Comandante sulle attività svolte dal reparto, al quale è seguita anche la visita alle strutture dello Stormo. Durante il briefing di presentazione, sono state illustrate la “Vision” e la “Mission” dello Stormo, con particolare riferimento alle attività logistico-operative. Ampio spazio è stato dedicato alla descrizione della evoluzione infrastrutturale realizzata in funzione dell'acquisizione del J.S.F. (Joint Strike Fighter), nuovo velivolo in dotazione all'Aeronautica Militare (F-35).


Ha fatto seguito la visita presso le aree logistiche-operative dello Stormo, con particolare riguardo alla “cittadella” J.S.F., sede del 13° Gruppo Volo, realizzata secondo criteri di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica. La visita è proseguita presso le strutture del 28° Gruppo Volo, sede dei velivoli a pilotaggio remoto “Predator”, impiegati sia in ambito nazionale che in Operazioni al di fuori dei confini nazionali.


Tanti i temi affrontati nel corso della due giorni, dall’Assemblea Generale dei Soci, che si è svolta a Roma lo scorso 25 giugno, al conferimento delle Onorificenze e delle Benemerenze, dal Programma Generale delle Manifestazioni e Visite per l’anno 2023, al XXI° Raduno Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia di Alghero del 20/22 maggio 2022 ed infine sul coordinamento delle attività delle Sezioni del territorio regionale.


Particolare interesse ha suscitato l’intervento dell’Ing. Francesco Nitti, Compliance Monitoring Manager e Amministratore Unico della Società di navigazione aerea Alidaunia Foggia che, prima di fare visitare l’eli superfice di Foggia, ha voluto illustrare gli aspetti peculiari del progetto imprenditoriale nato nel lontano 1976 dall’ Avv. Roberto Pucillo. La società Alidaunia fornisce un completo servizio di navigazione aerea: trasporto pubblico passeggeri/merci, voli umanitari di emergenza/soccorso, lavoro aereo nelle sue molteplici applicazioni. È inoltre Ditta di Manutenzione Certificata.


La prima giornata dell’Assemblea si è conclusa con un evento conviviale al quale ha partecipato il comandante delle Scuole dell’A.M./3^ Regione Aerea Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio e il comandante del 32° Stormo Roberto Massarotto. Al termine della serata, ha preso la parola il Generale Frigerio il quale ha dichiarato “…noi siamo una famiglia di cui voi fate parte, avete fatto il vostro percorso e siete amici dell’Aeronautica e, quindi, siete comunque parte della Forza Armata. Non esiste l’Aeronautica e l’Associazione Arma Aeronautica. Questo è fondamentale, lo so io e lo sa bene il nostro Capo di Stato Maggiore e lo sa il vostro Presidente, per questo dobbiamo sentirci una unica famiglia con diversi ruoli, ma davvero una bella famiglia ed in questo modo dobbiamo confrontarci, condividendo il tempo. A me ha fatto molto piacere essere con voi questa sera. Sentitevi sempre parte della Forza Armata, perché lo sapete, la Forza Armata ha bisogno di voi. Ha bisogno di voi sul territorio, quando andate a fare visita nelle basi. Quindi, dobbiamo continuare a collegarci sempre di più con attività comuni cosi come è stata questa”.


Il secondo giorno di visita ha avuto il suo culmine con la deposizione di una corona d'alloro da parte del Col. Massarotto e del Col. Bettuelli, in ricordo di coloro che hanno servito la Patria fino all'estremo sacrificio. Il momento solenne è stato sottolineato dalle note del silenzio.


L’assemblea si è conclusa con il tradizionale scambio di doni, durante il quale il Colonnello Bettuelli ha rivolto un caloroso ringraziamento all’Aeronautica Militare che ha autorizzato lo svolgimento dell’assemblea presso il 32° Stormo ed al Col. Massarotto per l’eccellente ospitalità e per il prezioso supporto ricevuto dal personale della Base per la perfetta riuscita dell’evento.


Il Col. Massarotto, a sua volta, ha evidenziato come questa occasione veda un’ideale unità di intenti e di obiettivi tra il personale in servizio e quello in quiescenza, “…spero che la visita sia stata interessante, che vi sia piaciuta, che abbiate potuto vedere qualcosa di nuovo, quantomeno approfondire qualcosa che già conoscevate. Siete la testimonianza dei vincoli che ci legano e del comune lavoro nell’affermare i valori, la tradizione e la missione dell’Aeronautica Militare”.


A margine dell’Assemblea, il Col. Bettuelli, nel ringraziare i partecipanti, ha ribadito “Lo scopo di questi incontri tesi ad alimentare e consolidare sempre maggiori sinergie tra la Forza Armata e l'Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d'Italia, quale fondamentale ed insostituibile presidio degli interessi e dei valori aeronautici”.


Il 32° Stormo con sede ad Amendola (Foggia) è uno dei reparti di volo dell'Aeronautica Militare dipendente dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano. Primo reparto in Europa ad acquisire i velivoli JSF, svolge inoltre attività operativa, addestrativa e tecnica degli aeromobili a pilotaggio remoto Predator, al fine di acquisire e mantenere la capacità di effettuare operazioni ISTAR nazionali e di coalizione. Inoltre, fornisce e completa, attraverso i velivoli MB-339, l'addestramento dei piloti di APR in modo da assicurare un adeguato livello addestrativo su velivoli a pilotaggio tradizionale. Da marzo 2018 nel sistema di Difesa aerea sono stati integrati anche i velivoli F-35 del 32°Stormo di Amendola, che contribuiscono con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione




498 visualizzazioni0 commenti