Disponibile il libro "Villino Douhet la sede degli Aeronautici"


Roma, 15 febbraio 2021


Basando la sua ricerca su fonti documentarie, l’autore ci restituisce la vera storia dell’edificio e dei suoi autori che una superficiale tradizione aveva fatto dimenticare. Nella considerazione che una casa rappresenta l’espressione unica della personalità del suo proprietario, Rinaldo Sestili ci ha accompagnato ad una visita ideale nell’abitazione del generale Douhet e delle eleganti sale interne, illustrandoci, oltre l’architettura, l’interessante produzione artistica ivi raccolta, il suo significato e le fonti iconografiche, facendoci apprezzare, con l’ausilio delle meravigliose immagini, anche la personalità eclettica di Giulio Douhet, che fu non solo ispiratore ma anche realizzatore di molte opere presenti, e di sua moglie Teresa casalis, da tutti conosciuta come Gina. Una donna veramente eccezionale, punto fermo nella vita del Generale, a cui si deve la determinazione con cui ha fortemente voluto, con un atto di generosa e intelligente lungimiranza, che il Villino, attraverso un lascito testamentario a favore dell’Aeronautica Militare e un vincolo di farne la sede di un centro studi del pensiero aeronautico, custodisse e mantenesse vivo il ricordo del marito.


Un’eredità importante a cui le Associazioni a carattere aeronautico, che oggi lo abitano, s’ispirano e lo rappresentano con l’impegno quotidiano e la responsabilità, non solo morale, di tenere sempre viva e di alimentare con nuove energie un’idea che non ha perso, nonostante il passare degli anni, il suo carattere di rivoluzionaria modernità.

L’opera, composta di 120 pagine, in formato cm. 23 x 21,5, sarà disponibile al costo di €. 12,00 su store Amazon AM (www.amazon.it/aeronauticamilitare - libri Aeronautica Militare) a partire dalla metà del mese di febbraio 2021.


Per i nostri associati è possibile prenotare e acquistare l’opera, al prezzo scontato di €. 10,00, tramite la Presidenza Nazionale dell’AAA all’indirizzo e-mail: segreteria@assoaeronautica.it, significando che l’autore, rinunciando ad ogni beneficio personale dalla vendita, ha destinato gli eventuali possibili ricavi a favore dell’AAA, auspicando che gli stessi siano devoluti al restauro delle decorazioni e pitture delle sale interne del Villino.

152 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti