top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia a Gallipoli per il Summit Internazionale sui Voli in Idrovolante

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia – Basilicata


Sabato 11 maggio 2024, si è svolto a Gallipoli (LE), il convegno internazionale “IdroSummit 2024 - Seaplanes & Tech Convention”, organizzato dall’Associazione Aviazione Marittima Italiana, che celebra quest’anno il suo 20° Anniversario.


L’evento ha visto la presenza di autorità civili e militari e la partecipazione di illustri relatori che hanno illustrato la realtà degli idrovolanti in Italia e delle prospettive di sviluppo di questo mezzo aereo.


Il Generale di Divisione (r) Paolo Citta, Presidente della Sezione di Otranto (LE) dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia è intervenuto per portare il saluto del Presidente Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia Generale di Squadra Aerea (c) Giulio Mainini e quello del Presidente Regionale Puglia e Basilicata Colonnello (ca) Michele Bettuelli. Alla manifestazione ha partecipato inoltre una nutrita delegazione di Soci della Sezione di Taviano, guidati dal Presidente Maresciallo Terza Classe in congedo Antonio Carlino.


I numerosi conferenzieri intervenuti, tra cui il Comandante del 61°Stormo di Galatina, Colonnello Pilota Vito Conserva, hanno impreziosito l'evento portando a conoscenza dell’uditorio le proprie esperienze ed i progetti in itinere.


A conclusione della manifestazione il Gen. Citta nel formulare gli auguri di felice anniversario al Presidente dell'Aviazione Marittima Italiana Orazio Frigino ha chiosato: “Grazie per questo invito, grazie a Orazio Frigino. Innanzitutto porto i saluti del Presidente Nazionale, Generale di Squadra Aerea Giulio Mainini, e del Presidente Regionale Col. Michele Bettuelli. È veramente un piacere essere qui, non potevamo che essere qui anche numerosi affianco di chi vola perché questo è il nostro core business e quindi siamo sempre affianco di chi è appassionato del volo. Ma è soprattutto un grande piacere farlo qui nel Salento che è terra d’eccellenza dell’Aeronautica Militare con la presenza del 61° Stormo che è l’orgoglio nazionale dell’Aeronautica Militare. Vedere gli idrovolanti in volo, suscita tante emozioni come ha detto il Col. Conserva, ci rimanda agli anni degli S.55, alle trasvolate e a quando l’Italia rappresentava un faro nel mondo; e questo non dobbiamo dimenticarlo. Vedere qui svilupparsi con prospettive di tutt’altro tipo dall’Aviazione Marittima Italiana è una cosa che ci fa molto piacere. Grazie veramente a tutti. Tanti auguri, buon compleanno, con un grande augurio Virtute Siderum Tenus, con valore verso le stelle”.


Nei giorni che hanno preceduto il convegno il Presidente Nazionale, ha inviato un messaggio di saluto e ringraziamento al Presidente Frigino per l’invito ricevuto, scrivendo: “L’epopea degli Idroscali sparsi per l’Italia ha segnato, indelebilmente, la nascita dell’Aeronautica Militare e sono stati all’epoca, uno dei principali punti di riferimento per tali macchine volanti e per i rispettivi piloti. Intendiamo avviare una collaborazione con l’Associazione Aviazione Marittima Italiana per far conoscere le potenzialità dell’idrovolante al personale dell’Aeronautica Militare e aumentare l’attenzione delle istituzioni e del pubblico per questo mezzo di trasporto soprattutto all’aspetto turistico del suo impiego. Questa collaborazione si concretizzerà con una manifestazione dimostrativa-promozionale che si svolgerà a settembre presso l’antico idroscalo di Vigna di Valle, sul lago di Bracciano (Roma), sede del Centro Storiografico e Sportivo dell’Aeronautica Militare che ospita il Museo Storico dell’Arma Azzurra''.



144 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page