top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia premia studenti dell’Istituto Comprensivo “Foscolo - Gabelli” di Foggia

a cura del Primo Luogotenente (a) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Regione Puglia - Basilicata


Concorso Nazionale

“La missione dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività”


Giovedì 27 ottobre, l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, con una semplice e sentita cerimonia, ha consegnato il premio alla classe 3^ D (anno scolastico 2019-2020) dell’Istituto Comprensivo “Foscolo - Gabelli” di Foggia, classificata al 2° posto del concorso grafico indetto dall’Aeronautica Militare in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione (10 ottobre 2019), assegnato per la composizione figurativa dal titolo “Sustenyum Fly - Vivi Volando, Vola Vivendo - L'integratore per il benessere nazionale… e non solo”.


La premiazione è avvenuta nel corso del Convegno “I sistemi a Pilotaggio Remoto e i velivoli di V generazione: opportunità e sfide del nuovo presente”, svoltosi presso l’Aula Magna del Dipartimento di Economia dell’Università di Foggia e che fa parte della serie di convegni patrocinati dalla Presidenza Nazionale AAA – Aviatori d’Italia con il Centro Studi Militari Aeronautici (CESMA) e organizzati dalla Sezione Roma Due, per celebrare il centenario della fondazione dell’Aeronautica Militare.


A consegnare i premi agli alunni, il neo Direttore del “Centro Studi Militari Aeronautici” (CESMA) dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia, Generale di Squadra Aerea (a) Giovanni Fantuzzi, il Presidente regionale A.A.A. – Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, Colonnello (r) Michele Bettuelli, il Generale Ispettore Capo (c) Nazzareno Cardinali e l’Aiutante (r) Saverio Balestrucci, rispettivamente Presidenti delle Sezioni AAA – Aviatori d’Italia di Roma Due e Foggia.


L’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia – ha dichiarato il Colonnello Bettuelli – conta 254 Sezioni sparse sul territorio nazionale. La Puglia e la Basilicata contano 42 Sezioni che svolgono attività in supporto all’Aeronautica Militare. Nel 2019 è stato bandito questo concorso che, per conto dell’Aeronautica Militare, la nostra Associazione ha divulgato. I risultati per la Puglia sono stati ottimi. In questa occasione abbiamo ritenuto di premiare l’Istituto comprensivo “Foscolo - Gabelli” classificato al secondo posto nel settore “Storico Culturale”. Ci tenevo ad informare che anche alcuni Istituti di Brindisi e Martina Franca, sono risultati vincitori del concorso. La premiazione di oggi si è resa possibile grazie al Generale Fantuzzi e al Generale Cardinali, oltre all’Aiutante Balestrucci che ha mantenuto i contatti con l’istituto.


Il Professore Leo Dedda, referente del concorso ha a sua volta dichiarato “… abbiamo collaborato tutti. Abbiamo lavorato con passione ed è stato un lavoro che abbiamo fatto con entusiasmo e quindi inaspettatamente è arrivato questo premio e siamo grati all’Aeronautica. Grazie.”


Prima della premiazione, in videoconferenza da Roma è intervenuto il Generale Ispettore Capo (a) Basilio Di Martino, Presidente della Commissione del Concorso, che dopo avere rivolto un saluto a tutti i presenti da chiosato “…ci tenevo ad essere presente perché ricordo bene quella esperienza. È stata un’esperienza molto significativa. Avete sentito due parole oggi, entusiasmo e passione. Quello che abbiamo visto come Commissione Valutatrice in molti dei lavori presentati è stato proprio questo, entusiasmo e passione, e anche un vero attaccamento per l’Aeronautica Militare. Rinnovo i complimenti ai ragazzi dell’Istituto Foscolo - Gabelli, veramente hanno fatto un bel lavoro. Non abbiamo potuto fare quella cerimonia a causa della pandemia, sono contento che si sia potuta recuperare oggi grazie agli organizzatori. Grazie a tutti e complimenti ancora ai ragazzi.


Alla cerimonia di premiazione erano presenti fra gli altri, gli alunni della classe 3^ D del corrente anno scolastico, quasi a voler suggellare un ideale passaggio di consegne dell'impegno a condividerne i valori, i principi, le tradizioni e l’appartenenza alla Scuola degli alunni di ieri di oggi.


L’iniziativa culturale, che era destinata agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, si proponeva di promuovere la riflessione tra gli studenti su “La missione dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività”, attraverso l’invio di composizioni figurative o prodotti multimediali per le aree Tecnico-Scientifiche o Storico-Culturali nell'anno in cui si celebrava il centenario della proclamazione della Madonna di Loreto quale patrona degli Aeronauti.


La comunicazione del successo ottenuto è avvenuta in videoconferenza il 18 maggio 2020, visto che la cerimonia di premiazione, inizialmente prevista in occasione dell'anniversario dell'Aeronautica Militare del 28 marzo dello stesso anno non si svolse a causa delle misure adottate in risposta all'emergenza sanitaria causata dal Covid-19.

Alla videoconferenza presieduta da Roma dal Generale Ispettore Capo Basilio Di Martino, Presidente della Commissione del Concorso, parteciparono da Amendola (FG) l’allora comandante del 32° Stormo, Colonnello Stefano Castelnuovo, mentre dall’Istituto Scolastico, la dirigente Professoressa Fulvia Ruggiero, la coordinatrice di classe Professoressa Concetta Vittozzi, il Referente del concorso Professore Leo Dedda e tre alunni in rappresentanza di tutta la classe 3^ D, che illustrarono le fasi dell’ideazione e realizzazione della composizione premiata.

Nel suo intervento al termine della videoconferenza, il Presidente della Sezione Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia di Foggia, Aiutante (r) Saverio Balestrucci, evidenziò come l’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia, con le sue Sezioni presenti su tutto il territorio nazionale è impegnata nel tramandare i valori e le tradizioni dell’Aeronautica Militare, nonché la promozione delle iniziative che, come in questo caso, sono messe in campo dalla stessa Forza Armata.


Dopo due anni di attesa, il premio gratifica non solo gli studenti e le loro famiglie, ma anche i Professori che hanno guidato l’ideazione e la realizzazione del lavoro svolto, segno di un’alta qualità formativa e didattica che fa onore all’Istituto scolastico di appartenenza e a tutto il corpo Docenti. L’esempio ammirevole di questi studenti sia di stimolo e di esempio perché tutti e ciascuno possa mettere a frutto i propri talenti.


In occasione del Convegno la Sezione AAA - Aviatori d’Italia di Foggia ha allestito, presso l’ingresso della Sala Conferenze, una mostra di modellismo aereo statico in scala, attraverso la quale è stata offerta ai visitatori la possibilità di poter ammirare fedeli riproduzioni di aerei storici tra i quali il “Fieseler 156 Storch(velivolo da collegamento, monoplano ad ala alta controventata, monomotore, triposto a struttura mista), il “Savoia Marchetti S-55” (velivolo idro-bombardiere/aerosilurante bimotore) e il “Cant Z 1007 bis Alcione” (velivolo da bombardamento, monoplano ad ala bassa a sbalzo, trimotore, pluriposto a struttura lignea), e alcuni ancora in linea come il “Siai SF-260EA(velivolo d’addestramento basico) e il “C-27J Spartan”(velivolo da trasporto tattico).



Descrizione dell’Opera

Il lavoro premiato è stato strutturato legando metaforicamente l’idea dell’abnegazione con la quale quotidianamente l’Aeronautica Militare svolge le sue attività. A quelle di un simbolico integratore alimentare “Tutta Salute”, realizzando una confezione “super” (dalle dimensioni di 26x62x9 cm) che contenesse oltre al “blister” del parafarmaco, anche tutte le indicazioni legate ai suoi benefici effetti. Alla base di questo concetto c’è la convinzione che davvero l’Aeronautica Militare svolge un’azione indispensabile per la sicurezza della nostra Nazione e non solo, oltre ad essere protagonista di innumerevoli missioni di pace in paese martoriati dalla guerra e dalla povertà assoluta. Dalle “istruzioni per l’uso” risulta tra l’altro evidente che, rispetto ad altri tipi di integratori, il “Sustenyum Fly” ha solo effetti positivi per la nostra comunità, soprattutto nell’attuale situazione di emergenza pandemica in cui versiamo. I ragazzi della classe 3^ D, così abituati ad un linguaggio fatto di immagini e riferimenti concreti legati al campo (a loro molto noto) della pubblicità, hanno inteso immediatamente il senso del progetto realizzato, collaborando in modo attivo e fantasioso a tutte le fasi del lavoro, dall’ideazione alla realizzazione.


Leggi la news del 19 maggio 2020, elaborata dall’Aeronautica Militare




266 visualizzazioni0 commenti
bottom of page