top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia regione Puglia con gli studenti verso il Centenario dell’A.M.

a cura del Primo Luogotenente (r) Michele Candeloro,

Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Anche in questo straordinario anno, in cui l’Aeronautica Militare si accinge a festeggiare il Centenario della sua fondazione - 28 marzo 2023 -, proseguono gli incontri dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia della regione Puglia per promuovere la Cultura Aeronautica negli Istituti scolastici pugliesi.


Mercoledì 15 e giovedì 16 febbraio, infatti, i relatori dell’Associazione hanno tenuto presso il Liceo Classico e Linguistico “Carmine Sylos” di Bitonto (BA) e l’Istituto Tecnico Statale Tecnologico “Epifanio Ferdinando” con sede in San Pancrazio Salentino (BR), un’attività di “orientamento scolastico” destinata agli studenti che frequentano le quarte e le quinte classi per il corso di studi 2022/23.


Due giorni negli Istituti scolastici pugliesi per far conoscere e apprezzare l’Aeronautica Militare, i suoi valori e il suo impegno a favore del Paese e della comunità internazionale.


Mercoledì mattina, è stato il Liceo Classico e Linguistico "Carmine Sylos" di Bitonto ad accogliere il Gen. Brig. Francesco Crocitto, Presidente della Sezione di Conversano e il Primo Maresciallo Luogotenente Raffaele Turturro, Capo Nucleo di Giovinazzo.

Il giorno successivo il Gen. B.A Vitantonio Laterza, Socio della Sezione di Oria e il Primo Luogotenente (r) Michele Candeloro, Segretario della Presidenza regionale Puglia e Basilicata hanno incontrato i giovani dell’Istituto Tecnico Statale Tecnologico “Epifanio Ferdinando” di San Pancrazio Salentino.


Nel corso delle conferenze dal titolo “Da cento anni con passione verso il futuro” che rappresentano un’ulteriore occasione per far conoscere ai giovani i compiuti dell’Aeronautica Militare, si è parlato della difesa aerea, del soccorso aereo, del trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati, di trasporto sanitario d’urgenza e umanitario anche in biocontenimento, delle Forze Speciali con particolare caratterizzazione aeronautica, del Servizio meteo e controllo del traffico aereo, di Cyberspazio e Cyber security, del volo spaziale per concludere con le possibilità che l’Aeronautica Militare offre ai giovani di entrare a fare parte della grande famiglia in “azzurro”.


È stata illustrata inoltre, la realtà organizzativa e operativa della Forza Armata e descritto l'operato quotidiano degli uomini e delle donne che indossano “l’Uniforme Azzurra”, sia in Italia, sia all’estero, a favore della collettività e per la tutela degli interessi nazionali, elencando le numerose opportunità professionali e sviluppi di carriera offerti, attraverso l’elevata specializzazione dei percorsi formativi e la varietà dei possibili settori d’impiego in Aeronautica, incluso il percorso per l’ammissione alla Scuola Militare Aeronautica “Giulio Douhet” di Firenze.


Particolarmente apprezzato e stimolante per gli studenti dell’Istituto Epifanio Ferdinando, è stato l’intervento del Dott. Giancarlo Sacrestano, storico di ASSOARMA e Socio della Sezione Brindisi, che ha ripercorso la storia della nascita dell’Aeronautica Militare a Brindisi, che risale agli albori della stessa aviazione italiana e che coincidono con gli anni iniziali della prima guerra mondiale e del locale aeroporto di San Pancrazio Salentino risalente al periodo antecedente la Seconda Guerra Mondiale. Ha inoltre spiegato com’è nato è cosa racconta il nostro Inno Nazionale, che i giovani hanno spontaneamente intonato nel momento dei saluti.


Al termine del briefing i relatori hanno risposto alle numerose domande ed alle curiosità degli studenti e fornito ogni tipo d'informazione richiesta, promuovendo, inoltre, i valori e le tradizioni che animano l’operato dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia, che da sempre opera affianco dell’Aeronautica Militare.


L'evento si conferma ancora una volta, una grande opportunità per soddisfare la crescente attenzione dei giovani verso la ricerca delle migliori scelte professionali per il proprio futuro, potendo esplorare attraverso questi incontri le realtà formative e professionali disponibili in Forza Armata.


Orientare i ragazzi verso una scelta sempre più consapevole è una delle priorità dell'Aeronautica Militare, e questi incontri, rappresentano il prezioso ed imprescindibile momento in cui si crea un rapporto vivo tra i ragazzi e l'Istituzione.


La presenza dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, nelle scuole, fa parte di un percorso informativo programmato su tutto il territorio nazionale dalla Presidenza Nazionale che contribuisce alla diffusione, tra i giovani, della conoscenza dell'apporto che l'Aeronautica Militare ha fornito e fornisce, con grande professionalità, senso del dovere e spirito di sacrificio, a difesa degli interessi nazionali e, soprattutto, della serena convivenza e operosità di tutti i cittadini italiani e di quelli dei Paesi aderenti alla Nato.


Al termine dell’incontro, presso l’Istituto Epifanio Ferdinando il Gen. Laterza ha rivolto un pensiero di sincera gratitudine al Referente Scolastico, Prof. Francesco Renna e al Referente dell’attività, Prof. Samuele Di Coste per la possibilità che è stata offerta all’Aeronautica Militare e all’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia di parlare alle giovanissime leve, in particolar modo in questo anno, in cui la Forza Armata festeggia i suoi cento anni. Ha voluto inoltre ricordare ai giovani le parole che il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. S.A. Luca Goretti ha pronunciato rivolgendosi ai giovani nel suo intervento all’apertura della serata conclusiva del 73° Festival di Sanremo “Il nostro Dicastero festeggia cento anni oggi ma guarda al futuro e cerca i giovani. I giovani sono il nostro futuro. Noi vogliamo fare sì che i giovani entrino nelle Forze Armate con la loro passione, con la loro speranza, con la loro forza, il loro carattere, la loro dinamicità ed è un popolo di giovani digitali. La tecnologia di fatto ci rende onore. La nostra Forza Armata è una Forza Armata digitale tecnologicamente avanzata. Quindi questo è il mio augurio, che questo Centenario possa avvicinare i giovani al nostro mondo. Un mondo fatto di occasioni come tutta la Difesa”.


Il Gen. Brigata, Crocitto e il Primo Maresciallo Luogotenente Turturro, al termine della conferenza presso l’Istituto Sylos, nel ringraziare dell’ospitalità ricevuta, hanno fatto dono alla Dirigente, Prof.ssa Francesca Rosaria Vitelli del calendario del centenario e del crest del Nucleo di Giovinazzo.


Il progetto, sta riscuotendo un notevole gradimento da parte dei dirigenti scolastici che hanno espresso soddisfazione e apprezzamento per l’iniziativa, per la professionalità, la passione e la competenza del personale dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia, tant’è che sono in via di definizione ulteriori incontri con diversi Istituti scolastici delle province di Taranto, Lecce, Foggia e Brindisi.




248 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page