top of page

A.A.A. - Aviatori d’Italia Sezione di Lequile, Aeronautica Militare e AVIS solidali sempre

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia - Basilicata


Mercoledì 17 aprile 2024, ancora una volta grazie alla sensibilità e disponibilità del Comandante del 61° Stormo, Colonnello Pilota Vito Conserva e del Direttore del 10° Reparto Manutenzioni Velivoli (10° RMV), Colonnello Roberto Ambra, si è rinnovata l’iniziativa di solidarietà e vicinanza al territorio salentino, attraverso una raccolta sangue straordinaria, organizzata dalla Sezione di Lequile (LE) dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia intitolata al “Maresciallo Prima Classe Scelto Pasquale Telesca”, unitamente all’Associazione Volontari Italiani Sangue A.V.I.S. di Lequile “Sezione Massimo Conte”.



L’Aeroporto Militare “F. Cesari”, infatti, ha aperto ancora una volta le porte in favore dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce e grazie al supporto del personale del Centro Trasfusionale dello stesso Ospedale e l’ausilio di un’autoemoteca, dopo un accurato screening (compilazione di un questionario, esame obiettivo, anamnesi, controllo pressione arteriosa ed emoglobina), numerosi militari dei Reparti salentini, hanno voluto contribuire ad aiutare chi ha più bisogno con un gesto volontario, responsabile e di grande generosità.


La donazione effettuata sarà utilizzata dall’Ospedale salentino per sopperire alla carenza di sangue ed emoderivati necessari alla cura di specifiche patologie.

Sono numerosi, infatti, i pazienti che si rivolgono, quotidianamente, agli ospedali salentini, per le trasfusioni di sangue. È questa una delle ragioni per le quali il Presidente della Sezione di Lequile, Primo Luogotenente Giovanni Paolo Telesca, con la preziosa collaborazione della Sezione dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue (AVIS) “Massimo Conte” di Lequile, rappresentata per l’occasione dalla Presidente Maria Rosaria Cofano, e il coordinamento del Capo dell’Infermeria di Corpo della base leccese, supportato dagli assistenti sanitari, ha organizzato ancora una volta questa giornata dedicata alla donazione di sangue.


L'iniziativa accolta favorevolmente dal comandante del 61° Stormo e dal Direttore del 10° RMV, che ringraziamo per il solido legame di amicizia e vicinanza che da sempre ci lega - ha spiegato il Vice Presidente della Sezione di Lequile, Luogotenente (ca) Cesare Mazzotta - risponde alla necessità costante in cui il sistema sanitario, si trova da sempre a fronteggiare e che rischia di provocare un calo delle scorte nei centri trasfusionali. Auspichiamo che queste iniziative di solidarietà da parte del personale del 61° Stormo e del 10° RMV di Galatina si possano svolgere con una cadenza periodica, in modo che non sia considerata un episodio sporadico, ma una costante, come costante è il bisogno di trasfusioni dei pazienti”.


Il personale dello Stormo e del 10° RMV sentono come un dovere aiutare i propri concittadini nei momenti di bisogno”, ha commentato il Capo dell’Infermeria di Corpo della base di Galatina, che ha sottolineato come l’importanza dell’iniziativa e della donazione sia un atto di generosità verso il prossimo, auspicando che l’evento possa ripetersi e coinvolgere sempre più persone.


Il Comandante del 61° Stormo e il Direttore del 10° RMV, hanno espresso un sentito ringraziamento alla Sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Lequile e all’AVIS per il quotidiano impegno in favore di coloro che sono in difficoltà.


I Soci dell’A.A.A.-Aviatori d’Italia di Lequile, insieme ai volontari dell’AVIS e con la fattiva collaborazione del personale dell'Infermeria di Corpo dello Stormo, hanno provveduto ad effettuare tutte le operazioni propedeutiche alla donazione.

Le due Associazioni hanno voluto consegnare a tutti i donatori un piccolo gadget per ringraziarli del loro nobile gesto.



310 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page