top of page

A.A.A. - Aviatori d'Italia Sezione di Milano alla cerimonia di Giuramento degli Allievi ONFA

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia


La Sezione di Milano ha donato la borsa di studio intitolata al suo Presidente Emerito, Generale di Brigata Aerea del Ruolo d'Onore, Vittorio Vinciguerra, dedicata agli allievi ONFA


Mercoledì 24 aprile 2024, la Sezione A.A.A. - Aviatori d'Italia di Milano ha partecipato alla cerimonia di Giuramento degli Allievi dell'Opera Nazionale dei Figli degli Aviatori (ONFA) che si è svolta a Cadimare (SP), sede dell'Istituto “Umberto Maddalena”.


Nell’importante e solenne occasione la Sezione ha donato la borsa di studio intitolata al suo Presidente Emerito, Generale di Brigata Aerea del Ruolo d'Onore, Vittorio Vinciguerra, dedicata agli allievi ONFA. Il Generale Vinciguerra fu Vicepresidente Nazionale e Presidente della Sezione di Milano dell’Associazione Arma Aeronautica dal 24 Aprile 1977 fino alla sua morte, il 24 giugno 1996. Per la sua intensa attività di volo e le numerose azioni di guerra compiute, fino all'ultima conclusasi con dolorosi risultati, fu decorato con la Croce di Guerra al Valor Militare.


Alla splendida e suggestiva cerimonia, resa particolarmente commovente dai volti illuminati di gioia dei numerosi parenti degli allievi, hanno presenziato, oltre al Comandante della 1^ Regione Aerea di Milano - Gen. S.A. Francesco Vestito, il Presidente dell'ONFA - Gen. Isp. Capo (a) Basilio Di Martino e il Comandante di Cadimare - Col. Pil. Davide Testa, le massime autorità Religiose, Civili e Militari locali. Per la Sezione A.A.A. - Aviatori d'Italia di Milano erano presenti il Presidente Gen. S.A. (r) Roberto Zappa ed il Vicepresidente Primo Luogotenente (r) Antonio Galati.


La cerimonia si è conclusa con il tradizionale lancio dei palloncini tricolori, con legato il gagliardetto del 97° Corso Allievi ONFA, dalla affascinante terrazza sul mare antistante il Circolo Ufficiali del Centro Logistico di Supporto Areale di Cadimare.


Ringraziamo la Sezione di Milano per aver condiviso la notizia con il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia

 

Generale di Brigata Aerea del Ruolo d'Onore, Vittorio Vinciguerra

Croce di Guerra al Valor Militare, motivazione:


"Pilota di velivolo da combattimento compiva missioni di ricognizione alturiere e di scorta a convogli nazionali. Ferito in un incidente di volo, si rammaricava solamente di dover abbandonare il posto di combattimento. Cielo del Mediterraneo e dell'A.S.I. - 24 settembre 1941 - 23 aprile 1942".


Venne anche proposto per la Medaglia d’Oro, ma l'8 settembre la pratica venne smarrita e lui scelse di non fare mai alcuna pressione per darle seguito.


La missione che caratterizzò primariamente la sua vita aeronautica, vissuta sempre con passione e dedizione, avvenne la sera del 23 Aprile 1942, quando decollò insieme ad altri quattro bombardieri CANT Z.1007bis da Barce per bombardare di notte Tobruk, Africa Settentrionale.

Della formazione, come quarto velivolo, faceva parte l'allora Tenente Pilota Vittorio Vinciguerra che ricorderà: "poco dopo il decollo, con il pieno di carburante ed il ventre dell'aereo carico di bombe, vidi l'apparecchio prendere fuoco. Né io né i componenti dell'equipaggio ci accorgemmo di essere attaccati dalla caccia inglese. Solo a posteriori, un testimone ci raccontò di aver visto uno Spitfire mitragliare il nostro velivolo."

Le ferite gli causarono sette anni di cure fra ospedali e cliniche specializzate. Sette anni di inaudite sofferenze e di silenzioso martirio, senza mai una parola di rammarico o di vanto.



112 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page