top of page

AAA-Aviatori d’Italia Sezione di Taviano, concerto di Natale della Fanfara del CSAM/3^ R.A. di Bari

a cura del Primo Luogotenente (ca) Michele Candeloro, Socio A.A.A. - Aviatori d’Italia, Presidenza regionale Puglia – Basilicata


Per concludere l'anno del Centenario dell'Aeronautica Militare... In volo, con passione, dedizione ed orgoglio, verso il futuro.


Giovedì 21 dicembre, nella bellissima atmosfera della Chiesa della Beata Vergine Maria Addolorata della Marina Mancaversa, Frazione di Taviano (LE), con il concerto della Fanfara del Comando Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea di Bari si è concluso il percorso che nell’anno del Centenario dell’Aeronautica Militare, ha caratterizzato il programma degli eventi e delle attività associative della locale Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia.


L’appuntamento con la Fanfara, organizzato dalla Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia di Taviano, con il patrocinio del comune di Taviano, ha rappresentato una magnifica occasione per consolidare gli ottimi rapporti tra l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia e le realtà locali, regalando un bellissimo momento musicale condiviso con la cittadinanza.


Presentato dalla Prof.ssa Ausilia Maria Maglione, il concerto ha visto la presenza del Sindaco di Taviano, Giuseppe Tanisi, della Presidente del Consiglio Comunale, Antonella Lucia Previtero, dell’Assessora alle Attività Produttive, Paola Cornacchia, del Col. (ca) Michele Bettuelli, Presidente regionale dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia Puglia e Basilicata, oltre ai Soci di alcune Sezioni dei paesi limitrofi e di un numeroso pubblico che ha partecipato al concerto con trasporto ed entusiasmo.


La Marcia d’Ordinanza dell’Aeronautica Militare ha dato il via al concerto della Fanfara. L’esibizione, magistralmente diretta dal Maestro Primo Luogotenente Nicola Cotugno, oltre a fornire al pubblico presente un momento di cultura e di condivisione, è stata l’occasione per promuovere e sostenere il forte legame tra l’Arma Azzurra, il territorio e l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia.


Il programma ha emozionato e coinvolto i numerosi ospiti e il pubblico presente con l’esecuzione della Gazza Ladra di G. Rossini, Intermezzo e Farandole da l’Arlesienne suite n. 2 di G. Bizet, e brani che ricordano la tradizione natalizia come, Christmas Overture di S. Martinotti, Dream in the silent night di J. T. Mashina, A most wonderful christmas di R. Sheldon, White christmas di I. Berlin/N. Iwai e All i want for christmas di M. Carey.


Il concerto si è concluso con l’esecuzione del brano “Il canto degli italiani” di M. Novaro, l’“Inno di Mameli”, abilmente intonato con sincera partecipazione dal pubblico presente.


Nel suo intervento di saluto, rivolgendosi agli uomini e alle donne della Fanfara, il Sindaco di Taviano, visibilmente emozionato, ha così voluto ringraziare l’Aeronautica Militare: “Vi ringrazio per quello che ci avete regalato questa sera.  Siete testimoni in modo tangibile del continuo rinnovamento e del legame profondo che unisce il territorio di Taviano alla tradizione aeronautica che da oltre settantacinque anni accoglie nel Salento le donne e gli uomini in azzurro”. Ha inoltre rivolto un sentito ringraziamento a don Franco Francioso, parroco della Chiesa della Beata Vergine Maria Addolorata per aver gentilmente concesso la location per l’esibizione della Fanfara e al Presidente della Sezione di Taviano, Maresciallo Terza Classe Antonio Carlino e a quanti hanno contribuito all’organizzazione dell’evento.


Al termine del concerto il Sindaco, in ricordo della serata, ha donato alla Fanfara il libro “Nel cuore della piana di Ottaviano - Uomini e Cose”, mentre il Presidente della locale Sezione dell’A.A.A. - Aviatori d’Italia, ha donato il crest della Sezione.


Anche in questa circostanza, come nel corso degli altri eventi del Centenario dell’Aeronautica Militare, è stata promossa l’iniziativa “Un dono dal cielo per AIRC”, raccolta di donazioni volontarie che la Forza Armata ha promosso - con la collaborazione dell’Associazione Arma Aeronautica - su tutto il territorio nazionale per finanziare l’acquisto di apparecchiature mediche all’avanguardia in dotazione all’Istituto di Oncologia Molecolare di Fondazione AIRC (IFOM) e sostenere così le attività di ricerca scientifica per la cura del cancro.



71 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page