top of page

Benvenuti a Bordo - Campo Scuola Giovani Aviatori 2022. AAA-Aviatori d’Italia Sezione di Bergamo

Aggiornamento: 19 ago 2023

Benvenuti a Bordo è un progetto ideato e realizzato dalla Sezione di Bergamo dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, con i suoi Nuclei di Bonate Sotto e Brembate di Sopra.


Un progetto ben articolato e accattivante, rivolto alle giovani generazioni, che ha l’obiettivo di promuovere la cultura aeronautica e del volo. È stato inaugurato per la prima volta e con grande successo lo scorso anno. In quella circostanza il Presidente della Sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Bergamo, con chiara lungimiranza e la consapevolezza della passione e la forza di volontà dei propri soci, fece questa dichiarazione: «Un piccolo volo oggi per intraprendere un lungo volo domani e rendere continuativa nel tempo l’esperienza offerta a questi giovani, ovvero le donne e gli uomini del futuro. Con la speranza che anche loro, come noi oggi, abbiano il coraggio di osare e di vincere, guidati da sani principi e spirito di appartenenza e collettività sotto le ali della nostra Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, dell’Aeronautica Militare e del nostro Tricolore».


Bene, oggi si può affermare che l’auspicio di rendere continuativa nel tempo l’esperienza offerta ai giovani con il progetto “Benvenuti a Bordo” si è trasformata in una entusiasmante realtà, ancora più completa e organizzata, dando vita al primo Campo Scuola Giovani Aviatori 2022 con la partecipazione di 67 Allievi; 54 ragazzi e 13 ragazze con età compresa tra gli 11 e i 17 anni, provenienti da diverse province d’Italia: Taranto, Pescara, Roma, Venezia, Verbania, Torino, Cremona, Lecco, Bergamo, Como e Milano. I giovani aviatori sono stati inseriti in due compagnie, Pegaso e Fenice, con quattro plotoni.


Il Campo Scuola Giovani Aviatori 2022, nella settimana di durata del campo - dal 18 al 23 luglio, è stato ospitato nella struttura oratoriale della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù del Comune di Bonate Sotto dove gli Allievi hanno potuto approfondire la conoscenza del mondo aeronautico, sperimentando direttamente anche molte delle sue peculiari attività.

Sveglia militare alle ore 07:00, breve momento di igiene personale e poi giù di corsa sul piazzale della Bandiera dove quattro istruttori e sei aiuto-istruttori erano pronti ad accoglierli per l’appello e, sull’Attenti dato dal capo del Campo Av. Sc. VAM Alessandro Carminati, dare poi il via alla cerimonia dell’alzabandiera con l’Inno Nazionale, cantato da tutti gli Allievi. A seguire, dopo una breve marcia, tutti in mensa per la colazione. Alle ore 9 inizio delle attività!


Durante l’intera permanenza gli Allievi sono stati impegnati con le varie attività pianificate e programmate con accuratezza e competenza dagli organizzatori del Campo Scuola: dall’attività con il simulatore di volo a quella con i droni e l’aeromodellismo, dalle nozioni di elettronica e avionica a quelle sulla meteorologia; dalla conoscenza delle unità cinofile all’educazione ambientale e attività di primo soccorso, comprendendo l’esecuzione di un percorso militare.


Giornate intense ed entusiasmanti per gli Allievi che hanno avuto l’opportunità di vivere momenti da dedicare alla cultura aeronautica, avendo a disposizione uno spazio allestito con cimeli, fotografie, riviste e volumi a carattere aeronautico. Ma anche di svago e gioco, con le serate caratterizzate da lezioni a tema e ludiche, come quella organizzata con la preziosa collaborazione della sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Caravaggio, che ha proposto il tema aerospaziale. Oppure come per la serata “escape room”, un momento divertente ma allo stesso tempo istruttivo dove i 4 plotoni di Allievi si sono sfidati nella soluzione di enigmi con la missione di ritrovare il proprio istruttore disperso in uno scenario di catastrofe naturale.


La visita al 6° Stormo di Ghedi, inserita nel programma annuale delle visite ai Reparti dell’Aeronautica Militare dall’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia e fatta coincidere con il periodo del campo scuola dalla sezione di Bergamo, è stata senz’altro una delle giornate più emozionanti per gli Allievi. Accolti dal Comandante della base aerea e accompagnati dal capo ufficio operazioni dello Stormo, Ten. Col. Francesco Canale, i giovani aviatori hanno vissuto un’esperienza unica che ricorderanno a lungo! Il briefing sulla storia della base aerea e la presentazione della missione operativa assegnata allo stormo che impiega i velivoli da combattimento Tornado, hanno suscitato grande e interessata partecipazione, come hanno dimostrato le numerose domande che i giovani hanno formulato al termine del briefing. Ma il momento più inteso per loro è arrivato dopo la pausa mensa e la visita all’area museale. Gli Allievi, infatti, hanno partecipato al briefing sul velivolo e assistito al decollo di tre Tornado, impegnati in una missione di addestramento.


Il Campo Scuola Giovani Aviatori 2022 è stato supportato dalla Croce Rossa - Comitato Bergamo Ovest e Valle Imagna che ha assicurato assistenza sanitaria H24 per la fondamentale sicurezza di tutti i giovani aviatori, da una cucina gestita da due cuochi e 10 volontari di mensa che hanno preparato 160 pasti al giorno con menù differenziati e dalla logistica coordinata dal direttore di Campo, Av. Ferdinando Parimbelli - Capo Nucleo di Stezzano, coadiuvato dal vice direttore di Campo Av. Sc. VAM Daniele Guzzi - Capo Nucleo di Dalmine e da 20 eccellenti volontari.


Questa straordinaria iniziativa si è conclusa il 23 luglio con la cerimonia di chiusura del Campo Scuola Giovani Aviatori 2022. In rappresentanza del Presidente Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, Generale di Squadra Aerea (c) Giulio Mainini è intervenuto il Gen. S.A. (r) Roberto Zappa, Presidente della Sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Milano, oltre ai Consiglieri Nazionali Av. Callisto Bussandri e Antonio Maurizio Pellegri, a testimonianza della grande attenzione e apprezzamento che la Presidenza Nazionale dell’Associazione ha voluto riservare alla entusiasmante attività svolta a favore delle nuove generazioni. Tra le autorità che hanno partecipato alla cerimonia di chiusura, il Vice Sindaco del comune di Bonate Sotto Stefano Sangalli, il consigliere Provinciale di Bergamo Paolo Alessio e il Vicario della Parrocchia di Bonate Sotto, Don Francesco.


Inquadrati nelle due Compagnie Pegaso e Fenice con al comando gli istruttori, seguendo il tempo della marcia d’ordinanza dell’Aeronautica Militare eseguita dalla Banda della Parrocchia di Chignolo d’Isola, gli Allievi si sono schierati sul luogo della cerimonia alla presenza di tutti i genitori e delle autorità intervenute.

Emozionante è stata la consegna degli attestati di partecipazione ai Giovani Aviatori effettuata dalle autorità, la lettura della Preghiera dell’Aviatore da parte dell’Allieva aiuto-istruttore Nicole Panza e la successiva ammaina Bandiera eseguita sulle note dell’Inno Nazionale.


A margine della cerimonia di chiusura del campo scuola, si è svolta anche la consegna della Borsa di Studio istituita dalla sezione di Bergamo “3 M.O.V.M. Antonio Locatelli” unitamente ai Nuclei di Bonate Sotto e Brembate di Sopra, nell’obiettivo di promuovere la cultura aeronautica tra le future generazioni, destinata alle Allieve ed Allievi iscritti al Campo Scuola Giovani Aviatori.

Nella circostanza, il Generale di Squadra Aerea (r) Roberto Zappa, in rappresentanza del Presidente Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia Generale di Squadra Aerea (c) Giulio Mainini, ha consegnato il crest del Raduno Nazionale di Alghero (20-22 maggio 2022) al giovane Manuel Grignani, allievo della 2^ media dell’Istituto Don Lorenzo Milani di Filago (BG) per aver realizzato, nell’ambito di una iniziativa promossa dal Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia, il disegno che meglio ha rappresentato il tema del Raduno Nazionale di Alghero.


Al termine della cerimonia, gli Allievi insieme ai genitori, alle autorità ed a tutti gli ospiti, si sono trasferiti nel piazzale della Bandiera dove è stato organizzato un momento conviviale per i saluti e l’arrivederci alla prossima edizione del Campo Scuola Giovani Aviatori.


Si conclude così la straordinaria ed emozionante esperienza maturata dai 67 giovani aviatori, arrivati il 18 luglio nel Comune di Bonate Sotto (BG) da diverse province italiane. Giovani che hanno conosciuto l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia vivendo momenti indimenticabili, affrontando con entusiasmo ed impegno tutte le prove previste dal programma. Giovani che hanno sperimentato molte delle peculiari attività a carattere aeronautico che hanno poi riscontrato nella visita effettuata alla base aerea di Ghedi, sede del 6° Stormo dell’Aeronautica Militare, avendo così la possibilità di conoscere in modo diretto una delle più importanti realtà operative dell’Arma Azzurra.


Una esperienza resa possibile dal progetto “Benvenuti a Bordo”, ideato e realizzato con grande impegno e passione dai Soci della Sezione di Bergamo ed i suoi Nuclei di Bonate Sotto e Brembate di Sopra. Un progetto sostenuto con convinzione dalla Presidenza Nazionale dell’Associazione con il Presidente Nazionale Gen. S.A. Giulio Mainini.


La sezione di Bergamo, con i suoi Nuclei di Bonate Sotto e Brembate di Sopra, dopo la pausa estiva, inizierà a lavorare per la prossima edizione del 2023 che prevede già diverse innovazioni. Il periodo sarà raddoppiato e suddiviso in due turni: il primo turno (TR – Turno Reclute), dedicato ai giovani che arriveranno al campo per la prima volta e il secondo Turno (TA – Turno Avanzato), riservato agli Allievi che hanno partecipato all’edizione 2022. È prevista, inoltre, l’organizzazione di un’attività specifica (SdF – Scuola di Formazione) per i ragazzi e le ragazze delle scuole superiori, dal 1° al 4° anno, che sarà svolta durante le prossime vacanze natalizie con l’obiettivo di dare loro una formazione più approfondita e una preparazione finalizzata a renderli futuri aiuto-istruttori e istruttori del Campo Scuola Giovani Aviatori del 2023.


La formazione e la preparazione che i giovani acquisiscono durante queste esperienze, rappresentano senz’altro un importante contributo per la realizzazione della missione dell’Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d’Italia ma certamente contribuiscono anche ad orientarli positivamente verso l’Arma Azzurra portandoli a compiere scelte più consapevoli e responsabili nella decisione di intraprendere la carriera militare.


La Presidenza Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, nel confermare il sostegno all’iniziativa e augurando buon lavoro, rivolge un caloroso ringraziamento al Maresciallo Bruno Saccone, Presidente della sezione di Bergamo, all’Aviere Scelto VAM Alessandro Carminati Capo Nucleo di Bonate Sotto e all’Aviere Scelto Flavio Alessio Capo Nucleo di Brembate di Sopra, unitamente a tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito al successo dell’iniziativa.


Il prossimo anno sarà un anno molto importante ed impegnativo per tutta l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia che con il Presidente Nazionale Generale di Squadra Aerea (c) Giulio Mainini, intende perseguire l’obiettivo di concretizzare sempre di più quel rinnovamento già in atto, affrontando le grandi sfide del futuro anche attraverso progetti innovativi che coinvolgono direttamente le giovani generazioni, come quello attuato dalla Sezione di Bergamo insieme ai suoi Nuclei.


Il 2023 sarà anche l’anno del Centenario dell’Aeronautica Militare e l’Associazione sarà protagonista nelle celebrazioni dei primi 100 anni della Forza Armata, insieme a tutti gli uomini e le donne dell’Arma Azzurra. Verso #AeronauticaMilitare100, senza timore e con grande entusiasmo!


Visita la pagina del sito della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia dedicata al Progetto “Benvenuti a Bordo” per visualizzare la galleria fotografica:




1.177 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page