top of page

Conferenza del Centro Studi Militari Aerospaziali sul tema dello spazio aereo europeo

a cura del Team Comunicazione

della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia

 

Conferenza con Tavola Rotonda “Lo Spazio Aereo Europeo: dominio preminente da valorizzare e preservare nell'interesse della Comunità”

 

Il Centro Studi Militari Aerospaziali "Giulio Douhet" (CESMA) lo scorso martedì 5 dicembre ha tenuto presso l’Auditorium “Adriano Visconti” di Palazzo Aeronautica a Roma una Conferenza con Tavola Rotonda dal titolo “Spazio Aereo Europeo: dominio preminente da preservare e valorizzare nell’interesse della Comunità”.


L’Auditorium "Adriano Visconti" è una moderna struttura multimediale di recente realizzazione, impreziosita dal grande affresco di Marcello Dudovich, famoso pittore, pubblicitario ed illustratore vissuto a cavallo del ‘900.

 

La Conferenza

Inquadrata nel Programma degli Eventi 2023-2024 del Centro Studi Militari Aerospaziali, la conferenza ha affrontato un tema di grande importanza per il Paese e per l’Unione Europea, con inevitabili e rilevanti effetti su scala globale. La crescita esponenziale del traffico aereo, la necessità di fronteggiare e trasformare in vantaggi le tante sfide operative e tecnologiche, le minacce e le limitazioni imposte da conflitti fra Stati e dal terrorismo internazionale, i grandi interessi economici in gioco per il paese e per l’intera UE, il ruolo vitale per l’economia e per l’ordinato e funzionale svolgersi della vita di tutti i giorni, fanno dello spazio aereo nazionale ed europeo un settore di straordinaria importanza. Un bene comune che va preservato e valorizzato attraverso l’azione sinergica di molteplici attori istituzionali e industriali nazionali e comunitari, fra i quali l’Aeronautica Militare ricopre un ruolo di particolare rilevanza.

 

Alla presenza del Presidente Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia, Generale di Squadra Aerea (c) Giulio Mainini, la conferenza è stata aperta dall’indirizzo di saluto del Direttore del Centro Studi Aerospazioali, Generale di Squadra Aerea (r) Giovanni Fantuzzi, cui sono seguiti gli interventi del Gen. B. Luca Baione, Capo dell’Ufficio Generale Aviazione Militare e Meteorologia (AVIAMM) dello Stato Maggiore dell’Aeronautica, del Gen. D.A. Claudio Gabellini, Comandante del Comando delle Operazioni Aerospaziali dell’Aeronautica Militare e del Dott. Giorgio Cioni, Direttore Armamenti e capacità Aerospaziali presso la NATO, i quali hanno brillantemente inquadrato la tematica dalla prospettiva delle rispettive organizzazioni e posto in luce il ruolo chiave che l’Aeronautica Militare e la NATO pongono nel preservare la sicurezza e difesa di questo ambito così importante per la nostra vita e il prosperare dell’Italia e dell’Europa.

 

La Tavola Rotonda

La successiva tavola rotonda ha visto la presenza di importanti Relatori in rappresentanza dell’Agenzia Europea degli Armamenti che hanno fornito una visione del settore della difesa in Europa, di ENAC ed ENAV che a livello nazionale rappresentano gli enti deputati alla gestione della tematica relativa all’aviazione civile, dell’Aeronautica Militare con l’Ufficio Generale AVIAMM, articolazione regolamentatrice dello spazio aereo per il settore militare, e Thales Alenia Space che ha portato una prospettiva dall’importantissimo settore industriale privato.

 

L’intervento del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare

A coronamento della giornata di studio e dibattito, è intervenuto il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, che con un’esposizione articolata ed entusiasmante, ha illustrato il ruolo della Forza Armata, sia nell’ambito dello spazio aereo sia nelle molteplici sfide che affronta 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, a favore della comunità. Un intervento che attraverso un linguaggio chiaro e diretto, ha catalizzato l’attenzione della platea, fra cui tanti giovani. Erano infatti presenti in sala circa trenta studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Enrico Mattei” di Vasto (CH), accompagnati da alcuni insegnanti e da una folta rappresentanza della Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia della cittadina abruzzese.

 

I ringraziamenti del Direttore del Centro Studi Militari Aerospaziali

La giornata si è conclusa con i ringraziamenti del Gen. S.A. (r) Giovanni Fantuzzi, che ha voluto anzitutto ringraziare il Generale di Squadra Aerea Luca Goretti che, oltre ad aver dato lustro con la sua presenza all’evento, ha entusiasmato la platea e gli studenti presenti con un intervento intensamente empatico. Ha poi espresso tutto il suo apprezzamento al Dott. Giorgio Di Bernardo Nicolai, giornalista aerospaziale, il quale ha condotto magistralmente l’intera conferenza e moderato la tavola rotonda, offrendo puntuali e calzanti inquadramenti a beneficio della platea e ponendo domande del pubblico e proprie ai conferenzieri.

 

Il Gen. Fantuzzi ha voluto esprimere anche il vivo ringraziamento del Centro Studi e di tutta l’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia a quanti hanno contribuito alla perfetta riuscita della conferenza, con particolare riferimento ai Relatori per i loro pregiati interventi e all’Aeronautica Militare per l’ospitalità ed il supporto assicurato durante tutte le fasi organizzative dello splendido evento.

 

La Sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Vasto e gli studenti dell’IIS “Enrico Mattei”

Un plauso particolare il Gen. Fantuzzi ha voluto dedicarlo alla Sezione A.A.A. - Aviatori d’Italia di Vasto, per lo spirito di iniziativa, l’impegno e la capacità organizzativa messa in campo per realizzare la straordinaria trasferta degli studenti dell’IIS “Enrico Mattei”. Un contributo molto importante alla volontà del Presidente Nazionale dell’Associazione, Gen. S.A. (c) Giulio Mainini, e del Centro Studi Militari Aerospaziali, per un sempre più ampio coinvolgimento dei giovani nelle attività della splendida Associazione.

 

Il prossimo appuntamento del CESMA e le altre attività in corso

Nel dare appuntamento al prossimo evento del CESMA, il Convegno del 25 gennaio 2023 dal titolo “Scenari futuri per i Sistemi C-UAS e opportunità d’interoperabilità”, sul tema Unmanned Air Systems (UAS) e Counter Unmanned Air Systems (CUAS), il Direttore del Centro Studi ha voluto ricordare anche le altre attività in corso, tra cui le rubriche Prospettiva Privilegiata e ICARUS, l’Aerospazio oltre la notizia.

 

Ringraziamo il Vicedirettore del CESMA, Brig. Gen. (r) Roberto Chivilò, per aver condiviso la notizia con il Team Comunicazione della Presidenza Nazionale A.A.A. - Aviatori d’Italia.

 

 

Il Centro Studi Militari Aerospaziali (CESMA) è ubicato presso il “Villino Douhet” sito in Roma, Via Marcantonio Colonna, 23, sede Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica - Aviatori d’Italia. Il CESMA persegue l'obiettivo di effettuare ricerche e studi sulle tematiche aeronautiche e spaziali, di carattere militare o duale, nei loro aspetti dottrinari, operativi, tecnici e politici, in ambito nazionale e internazionale.

 



320 visualizzazioni0 commenti

Komentáře


bottom of page